Cucina con Rory: il pane di Sant’Antonio

20150613_203517_resized

Miei cari,

oggi ricetta cattolic-style (da fare anche se non credete perché è facile e buona) che si fa in tutta Italia e oltre per celebrare sant’Antonio, santo a cui sono molto legata. In realtà, le pagnottelle che vede in foto sono state fatte l’anno scorso ma poco male, conto comunque di farle domani e così ho voluto riproporre questa ricetta. Io ho fatto delle pagnotte ma voi potete tranquillamente fare anche un unico pezzo di pane, dipende dal gusto! (Qui la storia del pane, se vi interessa).

Ingredienti:

800 gr. di farina 00

300 gr. di farina di semola rimacinata

50 gr. di lievito di birra

3 cucchiai di olio d’oliva extravergine

1 cucchiaio raso di sale

1 cucchiaio raso di zucchero

600 ml di acqua appena tiepida

Preparazione

1. Mettete su un bell‘inno a Sant’Antonio, o la canzone che volete. In un’ampia ciotola, mischiate le farine col sale e nel frattempo, sciogliete nell’acqua il lievito di birra col cucchiaio di zucchero.

2. Unite l’olio alla farina e mischiate bene. Quindi iniziate ad unire il lievito con l’acqua a poco a poco, dando il tempo alla farina di assorbire il tutto. Impastate quindi per bene, dovrete ottenere un impasto bello morbido ma omogeneo. Ponetelo quindi a lievitare in un luogo caldo per circa un’ora o fin quando sarà raddoppiato.

3. Trascorsa l’ora, riprendete l’impasto. Date la forma che preferite, quindi panini o una pagnotta, impastate con le mani bagnate, vi aiuterà a non appiccicare tutto. Spolverizzate con un po’ di farina di semola e ponete ancora una volta a lievitare per circa un’ora o fin quando saranno raddoppiati.

4. Quando la lievitazione sarà conclusa, infornate in forno preriscaldato a 200 per circa mezz’ora, fin quando saranno ben dorati.

Advertisements

About La Rockeuse

Eh, ce ne sarebbero di belle da dire.
This entry was posted in Fotografie, Scoop! and tagged , , , , , . Bookmark the permalink.

6 Responses to Cucina con Rory: il pane di Sant’Antonio

  1. Pier(ef)fect says:

    Ma buoni tesoro! Mi ricordo che da bambino li adoravo! 🙂 Ma non ho mai capito se si dovesse mangiare da solo o accompagnato e alla fine da bravo eretico, ci mettevo il prosciutto XD

  2. jesslan says:

    Gnam! Io devo smettere di mangiare pane però…gonfia, ingrassa!

Dammi amore!

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s