Drammatici racconti dalle vacanze

mare

La sottoscritta felicemente al mare

Miei cari,

sono finalmente tornata ad avere una connessione ad internet! Perché giustamente, quand’è che la connessione va via? Quando devi rientrare dalle vacanze, quando devi lavorare e sei anche vicino al 15 agosto, quindi nessun tecnico verrà mai da te a sistemare la situazione!

Ad ogni modo, disguidi tecnici a parte, le vacanze sono per il momento andate abbastanza bene, senza spargimenti di sangue neppure in famiglia (che era il punto più dolente della situazione, come sapete).

A seguire, ecco una breve lista delle dieci cose che ho imparato nel corso di questi giorni vacanzieri:

1 – I bambini fino ai due anni possono essere legati alla schiena con delle pezze (ve lo giuro, l’ho visto).

2 – Esistono persone che inseguono i bambini nell’acqua con panini, brioches, vasetti di yogurth, piatti di pasta pur di nutrirli.

3 – La spiaggia è fatta principalmente per giocare a calcio.

4 – Se non ascolti musica cafona dal tuo smartphone, ovviamente senza cuffie, dando fastidio al tuo vicino di asciugamano, non sei nessuno.

5 – La bicicletta causa numerosissimi incidenti stradali.

6 – Nel 2013 il topless desta ancora scalpore.

7 – Molti non sanno che le espadrillas fanno puzzare i piedi.

8 – Se credete che in un tal posto la modernità sia giunta e ci sia il Wi-fi, nell’80% dei casi vi state sbagliando.

9 – Nel 2013 una persona che sta al bar vicino alla spiaggia col proprio portatile desta ancora scalpore anziché pena, visto che, se a occhio supera i 25, probabilmente sta lavorando.

10 – Peppa Pig è il male (cliccate qui per credere)

Se avete qualcosa da aggiungere, aggiungete!

p.s. a voi come vanno le cose?

Advertisements

About La Rockeuse

Eh, ce ne sarebbero di belle da dire.
This entry was posted in Bimbominkiate, Carolina Invernizio, Fotografie, Giornalismi&giornalai, ImmanuelCastologia, La sfiga, Lavoro, Legge di Murphy, Non vi drogate bambini, Orrore a 33 giri and tagged , , , , , , , . Bookmark the permalink.

17 Responses to Drammatici racconti dalle vacanze

  1. francimakeup says:

    Noi amiamo Peppa Pig ovviamente 😉

  2. cruezadema says:

    Datemi un bambino sotto i due anni e una pezza,voglio provare *_*
    il mio non frequentare le spiagge,pur avendone una decente a 500 metri,mi ha impedito di assistere a scene simili.
    Il topless desta ancora scalpore? allora temo di riprendere a frequentare le spiagge quando la gente smetterà di farci caso(io non sopporto reggiseni e simili,divento matta)poi vuoi mettere i vantaggi di un’abbronzatura omogenea senza salti mortali per slacciare e riallacciare il bikini in posizioni strategiche.

    non so chi sia Peppa Pig ma qualcosa mi dice che non mi piacerà.

    • La Rockeuse says:

      Guarda io anche non amo il reggiseno, quindi lo tolgo sempre e sarà che sono abituata a spiagge selvagge (eolie) o a quelle dove nessuno ti guarda tipo Ischia ma quando mi sono sentita osservare in Salento perché ero in topless mi sono sentita malissimo!

  3. Pier(ef)fect says:

    Ma ben tornata ❤ Oddio la versione di Peppa Pig napulè mi ha inquietato, ma poco importa! Sono contento tu sia sopravvissuta a queste vacanze 😀 Non posso far a meno di nominare "I costumi che lasciano _in_travedere ciò che invece dovrebbe essere celato e il casino creato da grandi e piccoli per quattro tuffi da uno scoglio.

    • La Rockeuse says:

      Giustissimo! i costumi osceni sono un dramma, altroché!
      Per non parlare dei tuffi a me danno fastidio i genitori ansiosi che stanno lì ad ululare cose ai figli… o li lasci tuffare o non glielo consenti, urlare non ha senso!

  4. dramanmakeup says:

    Ho riso come una pazza a leggere questo elenco xD
    È più o meno lo scenario che ho affrontato ogni benedetta estate in sicilia, quest’anno per fortuna ho saltato xD

  5. marymakeup says:

    bentornata….mi sei mancata 🙂

  6. jesslan says:

    Ma ciao tesorino! Sei tornata??
    Anch’io sono rimasta traumatizzata quando ho visto i bambini legati con delle pashmine alla schiena o al petto della mamma!

    • La Rockeuse says:

      ciao tesoro mio, ti ho pensata tanto! domani riparto… 😦 comunque sì, i bambini legati alle mamme a mo’ di canguro mi lasciano interdetta, penso sia scomodissimo!

  7. ellevibi says:

    Ciao! Ho attivato i sottotitoli e pensavo di vedere una roba disgustosa…invece mi ha fatto ridere! 🙂
    Comunque se peppa pig è il male, i teletubbies cos’erano? ^_^
    Anzi, a proposito di male, direi che certe mamme con certi bambini in spiaggia SONO IL MALE, :;)

    • La Rockeuse says:

      Ahhaha hai ragione i teletubbies erano allucinanti! peppa in napoletano non è malissimo, devo dire un po’ volgare. Comunque alcune mamme, purtroppo del Sud per la maggior parte, sono tremende…

  8. tizy1289 says:

    Io non amo particolarmente il mare – preferisco la montagna – ma c’è da dire che il topless mi inquieta quando a esibirlo sono signore anziane non rifatte con il seno che penzola fino alla pancia…:P

Dammi amore!

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s