Tutti vogliono frequentare Medicina (Ma davvero?)

2013328_40092123

Miei cari,

negli ultimi giorni avrete probabilmente letto la querelle sull’abolizione del numero chiuso alla facoltà di Medicina e Chirurgia, questione che si dibatte in realtà da parecchio tempo. Se avete qualche amico-parente medico sui 60 anni, probabilmente saprete che un tempo questa facoltà non richiedeva un test di accesso, che fu introdotto nella seconda metà degli anni Ottanta (correggetemi se sbaglio) proprio per garantire a chi si iscriveva a questa facoltà di avere una buona possibilità di accesso al mondo del lavoro ma soprattutto un buon livello di istruzione, dal momento che un elevato numero di studenti rende difficili le lezioni, i laboratori e in generale, può compromettere una buona preparazione.

Entrare a Medicina è sicuramente complicato ma non impossibile e la stessa esistenza del test scoraggia già parecchi, persone, ragazzi, che magari non sono necessariamente troppo ignoranti per provarci, anzi ma magari hanno scarsa autostima o semplicemente paura. Allo stesso modo, non è detto che chi non entra immediatamente sia incompetente, perché molti sono i fattori che possono incidere sul buon esito di un test, come la già citata paura, la tensione e via discorrendo. Insomma, magari il potenziale c’è però non tutti siamo capaci di esprimerlo allo stesso modo.

Conosco infatti gente che è entrata dopo aver tentato i test tre volte ma è un ottimo medico, così come persone che sono entrate subito da cui però non mi farei sentire neppure le spalle,  così come gente che ci ha messo 10 anni a laurearsi però è un buon professionista e chi magari ce ne ha messi meno ma non è poi questo granché. Perché a parer mio il discorso non è tanto entrare ma superare gli esami, arrivare appunto alla laurea, che poi è il traguardo. Entrare in una facoltà piuttosto che in un’altra non significa certo avere la laurea in tasca.

Il discorso del lavoro, poi, è sicuramente un altro paio di maniche. Ci sono tanti medici disoccupati in giro, forse meno degli avvocati ma esistono. Non sarebbe quindi meglio concentrarsi sulla piaga della disoccupazione prima di accrescerla ulteriormente? E non mi riferisco – purtroppo – solo alla sanità ma a tutti i settori in cui trovare lavoro diventa ogni giorno più un miraggio.

Che ne pensate? Ditemi la vostra!

 

About La Rockeuse

Eh, ce ne sarebbero di belle da dire.
This entry was posted in Bimbominkiate, Carolina Invernizio, Giornalismi&giornalai, Me. Bookmark the permalink.

6 Responses to Tutti vogliono frequentare Medicina (Ma davvero?)

  1. amleta says:

    Al sud chi non riesce ad entrare a Medicina fa ricorso con un avvocato che ha agganci in facoltà e pagando si entra eccome!!!
    Il test serve solo a questo. Alimenta la mafia delle facoltà a numero chiuso. Al sud è così. Per studiare si deve solo pagare. Quindi sarebbe ora di evitare queste truffe e di aprire la facoltà a tutti. Anche perchè ormai mancano dottori e quindi mi sembra una cosa logica.

    • La Rockeuse says:

      Mah, io sono di Napoli e ho più di un amico che è entrato normalmente, senza agganci 🙂

      • amleta says:

        Guarda sarà stato un caso. Io stavo a Palermo e ho avuto coinquiline iscritte a Medicina e Odontoiatria. Sono loro che mi hanno spiegato come erano entrate. E non parlo anche di assistenti compiacenti e “servizietti” vari….lasciamo stare.

      • La Rockeuse says:

        Mamma mia, terribile. Purtroppo so che in ogni regione è diverso, ahinoi, non dico che tutto il sistema universitario sia limpido e pulito ma io ne faccio proprio una questione di fondo: perché non provarci tutti? il problema non è entrare ma superare tutti gli esami, si sa…

      • amleta says:

        Il problema è che anche sai tutte le risposte non passi lo stesso. Passano quelli che hanno la spintarella. Se vuoi fare ricorso lo puoi fare ma appunto devi pagare un avvocato che per farti entrare vuole soldoni e non soldini.

      • La Rockeuse says:

        Che storia, mamma mia

Dammi amore!

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s