Chi ha paura della felicità?

pexels-photo-355302

Qualche giorno fa mia sorella, chiacchierando credo con mio cugino, ha detto una frase che mi è rimasta impressa e che proverò a riportarvi:

“A volte, anche se siamo felici, è come se inconsciamente facessimo qualcosa per distruggere tutto, non perché non vogliamo esserlo ma perché crediamo di non meritare questa felicità”

Ebbene, mi ha colpito perché pensandoci, credo abbia veramente ragione. Non so dove l’abbia letta e ovviamente, non credo che valga per tutti – fortunatamente – ma per noi un po’ maniaco-depressi, quelli per cui lo spleen è uno stile di vita… beh, per noi probabilmente vale, perché siamo i migliori sabotatori di noi stessi. O forse perché ci piace troppo lamentarci?

Fateci caso: quando le cose sembrano andarci abbastanza bene, quindi abbiamo trovato un lavoro, magari una persona che ci vuole bene oppure un minimo di stabilità, talvolta facciamo di tutto per distruggere quello che abbiamo creato e ritrovarci come al solito nei guai o comunque, in una situazione scomoda. Ovviamente non lo facciamo in modo veramente conscio, o meglio, ce ne rendiamo conto fino ad un certo punto, eppure succede.

Ma perché non ci meritiamo di essere felici? Pensiamo davvero questo? Perché non possiamo essere come tutti e goderci semplicemente l’attimo, sperando ovviamente che duri, senza fare dietrologie e pensare che proprio no, non siamo fatti per essere felici? Che poi, non è vero. Tutti abbiamo diritto alla felicità, certo, a meno che non siate pluriomicidi, disgraziati senza rimedio ma questi sono casi estremi. Tendenzialmente, tutti i nostri cuoricini dovrebbero avere il proprio posto al sole.

Allora, una volta tanto, prima di rovinare tutto, di autosabotarci, rimaniamo qualche minuto a riflettere, a pensare. Quella scenata è necessaria? Pensare che tutto tanto andrà male comunque a chi è utile? Cambierà veramente il corso degli eventi o attirerà solo eventuali altre sfighe?

No, vero?

Io, voi, noi tutti possiamo e dobbiamo essere felici. Ricordiamolo sempre.

 

Advertisements

About La Rockeuse

Eh, ce ne sarebbero di belle da dire.
This entry was posted in Bimbominkiate, Carolina Invernizio, Me, Non vi drogate bambini and tagged , , , , , , . Bookmark the permalink.

5 Responses to Chi ha paura della felicità?

  1. alemarcotti says:

    Esatto… Sempre😊

  2. francimakeup says:

    Io mi autoboicotto spesso 😑

  3. jesslan says:

    Bisogna sempre tifare per se stessi!!

  4. Mi hai ricordato che da piccola sentivo mia mamma dire: Se adesso ridi dopo piangerai! Brutta cosa da dire a chiunque, ma lei avrà sentita la stessa frase dalla sua mamma…

Dammi amore!

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s