Un decluttering per riordinare la propria vita

ZJ6A4358

Col mitico Gianni Russo, per farmi trasferire nozioni politiche

Miei cari,

quando sono un po’ giù e non riesco bene a identificare un problema, solitamente o cambio colore di capelli (leggi: li schiarisco) oppure butto giù tutto quello che c’è nel mio armadio numero uno (quello della mia stanza, perché magari entrasse tutto li dentro) e inizio a fare una rivista della roba che ho e ha selezionarla, eliminando ciò che non metto più.

Questo è il mio piccolo segreto, quello che mi piacerebbe trasferirvi: riordinare l’ambiente circostante per cercare di dare ordine alla propria vita.

Personalmente parto sempre dall’armadio, perché sono una shopping dipendente (e lo sapete) e perché alla fine mi rendo conto di avere un mare di roba che alla fine mi serve a molto poco, esattamente come quei tanti piccoli dettagli inutili che ci danno quotidianamente fastidio, che se presi singolarmente non sono niente ma alla fine, tutti insieme, creano effettivamente un problema.

Per questo motivo, cerco di essere sempre ordinata, però se riesco ad esempio a tenere la mia scrivania sempre ordinata, il mio armadio è spesso un disastro, un po’ come se tutte le confusioni e le negatività della mia esistenza si concentrassero lì (della scarpiera è meglio non parlarne). Così quando proprio non ce la faccio, tiro giù tutto e procedo. In attesa di comprare nuova roba e di avere nuovi problemi.

About La Rockeuse

Eh, ce ne sarebbero di belle da dire.
This entry was posted in Bimbominkiate, Carolina Invernizio, La sfiga, Me and tagged , , , , , , , . Bookmark the permalink.

4 Responses to Un decluttering per riordinare la propria vita

  1. francimakeup says:

    Io invece quando mi sento un po’ in balia degli elementi mi metto a fare tutte le cose noiose che ho in lista e non faccio mai, così libero spazio mentale 😃

  2. Pier(ef)fect says:

    Hai ragione, la vita è un po’ come l’armadio, meglio tenerlo ordinato per capirci qualcosa, e via a tutto quello che non ci sta più, che non ci piace, che vogliamo cambiare!

Dammi amore!

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s