Analisi socio-politica di “Masha e Orso”

masha-e-orso1

Miei cari,

se come me siete genitori di pargoli under 5, probabilmente siete anche voi vittime inconsapevoli di cartoni animati al limite dell’immaginabile (e vi parla una che apprezza Peppa Pig, soprattutto nella sua versione napoletana), come ad esempio Masha e Orso.

Per chi non lo sapesse, si tratta di un cartone animato russo basato su due personaggi folkloristici, appunto Masha e Orso, ovvero una bambina e un orso antropomorfo. Oltre ai due protagonisti, nella serie troviamo altri personaggi, in prevalenza anch’essi animali antropomorfi e poi la sorella (cugina nella versione italiana) di Masha.

Siccome si tratta di due personaggi ben radicati nella cultura russa, è certo che non possono essere soltanto ciò che sembrano.

Masha è rappresentata come una tenera bambina russa vestita con un costume tradizionale del Paese, è molto testarda e scassacazzo, che spesso canticchia irritanti motivetti. Inoltre, anche se è una bimba piccola, vive inspiegabilmente da sola e comunque non c’è alcun parente che la controlli in alcun modo. Strano, no? Per questo motivo, quasi con certezza rappresenta i Soviet o comunque la voglia della classe operaia/proletaria (vedi il costume tradizionale) di emergere e prendere il potere (scassando il cazzo)

1280x720-qxa

Orso è appunto un orso. E’ dotato di una casa ricca di comfort però non svolge alcuna occupazione, eccezion fatta quella di cucinare o preparare marmellate con prodotti dell’orto (da lui coltivato? Che ruba? Non è dato saperlo). Sicuramente raffigura l’oramai antiquato mondo della nobiltà decaduta, di gente che si è mangiata tutti i propri possedimenti e vivacchia col poco che gli è rimasto, spesso ostentando uno stile di vita al di sopra delle proprie possibilità.

12

La ricca abitazione di Orso, simbolo della nobilità decaduta

Personaggi secondari:

Gli animali dell’aia (un maiale, un cane, un caprone e tre galline) sono degli animali da cortile che vivono davanti casa di Masha, un chiaro simbolo del sottoproletariato delle campagne che cerca di organizzarsi per non soccombere alle asperità della vita.

Dasha la sorella di Masha: Dasha vive in una città ordinata ed è molto più tranquilla di Masha. Rappresenta la classe operaia che ha tradito i Soviet per seguire l’ideale capitalista degli Stati Uniti.

I Lupi: animali che cercano di accrastare sia Masha che Orso, quindi di fare loro dispetti. Vivono in una vecchia autoambulanza, il cui simbolo è, come è noto, una croce rossa, dunque essi rappresentano la lotta continua Comunista.

Orsa: è la donna amata da Orso. Una sorta di Beatrice per Dante o una Fiammetta per Boccaccio, un personaggio che raffigura l’irragiungibilità e intangibilità dell’amore come sentimento alto e slegato al mero piacere sessuale.

Il Panda: in qualità di simbolo della Cina, rappresenta il Maoismo e il partito comunista cinese. Non si capisce come mai è un grande amico di Orso.

Il Pinguino: amico di Masha e Orso, è in realtà un senhal per la Guerra Fredda.

Le Api e gli Scoiattoli: entrambi animali operosi, rappresenta la classe operaia sfruttata e sottopagata in lavori umili, pericolosi e con salari da fame.

In conclusione: Masha e Orso è un importante cartone animato da un punto di vista storico e sociologico, da guardare attraverso unp’ottica di reinterpretazione che può aiutare anche i meno accorti a comprendere meglio certi scenari post secondo conflitto mondiale.

Disclaimer: giuro di non aver assunto nessuna sostanza psicotropa prima e durante la stesura di questo post.

About La Rockeuse

Eh, ce ne sarebbero di belle da dire.
This entry was posted in Bimbominkiate, Carolina Invernizio, Me, Orrore a 33 giri and tagged , , , , , , , , . Bookmark the permalink.

14 Responses to Analisi socio-politica di “Masha e Orso”

  1. paroledipolvereblog says:

    Non mi piace anche se ho tre figli adulti ormai…😉😉😉

  2. Defungo dalle risate 😀

  3. Pier(ef)fect says:

    Ho avuto la fortuna di non vederlo mai xD

  4. Ah ah ah ah…. a me la tua analisi ha divertito un sacco… certo io sto pippone non me lo sono certamente fatto! E ti dirò che ho sempre cercato delle alternative…. anche perché come peppa pig anche questo ha una buona dose di cattivi insegnamenti x i miei piccoli. Buona serata

Dammi amore!

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s