Beauty Cues: Skin Care routine della fredda primavera

20170423_160827_resized

Tutto qui? Ma certo che no!

Miei cari,

oggi torna per la vostra giuoia e il vostro gaudio la premiata rubrica Beauty Cues, in collaborazione con l’ottimo Pier! Oggi parleremo della nostra skin care del periodo, ovvero di questa primavera molto ma molto invernale (almeno qui a Napoli, fortuna che è la città “dò sole”).

A proposito di questo e di un po’ di stress, la mia pelle si sta comportando in maniera un po’ anomala. Considerando che è mista a tendenza acneica, attualmente è piuttosto secca soprattutto nella zona degli occhi mentre il naso è zeppo di punti neri (sigh) che sto combattendo a furia di scrub anche se credo dovrò cambiare strategia, per esempio andando a vivere alle Hawaii, non so, anche perché il mio corpo non sa se avere la rinite allergica oppure il raffreddore ed il catarro, quindi comprenderete le mie difficoltà.

Ad ogni modo, la mia routine del periodo è questa:

Mattina:

  • Clarisonic con spazzola delicata, utilizzando come detergente la saponetta struccante di Alkemilla.
  • Tonico
  • Crema idratante e contorno occhi (che vedete nella foto qui sopra)

Sera:

  • Struccaggio con salviette
  • Passaggio di panno in microfibra bagnato e ben strizzato
  • Tonico
  • Crema idratante e contorno occhi

Due volte alla settimana: Scrub purificante

Devo ammettere che ho fregato la saponetta struccante di Alkemilla a mia sorella, che l’aveva acquistata tempo fa perché è un’amante delle saponette. Non ve la mostro in foto ma sul sito ufficiale (click) potete trovare la descrizione, l’inci ed il prezzo. Ha un profumo molto delicato di rosa e fa una bella schiuma densa, ideale secondo me per passarci sopra la spazzolina del Clarisonic e devo dire che infatti la combo mi piace parecchio, lascia la mia pelle pulita e profumata, forse a volte un po’ secca ma non è un problema dato che poi vado di crema idratante. Francamente non l’ho mai utilizzata esclusivamente come struccante – la uso appunto più come detergente – però penso che, se come me avete gli occhi delicati, sia sempre meglio usarla in combinazione con un altro prodotto come un’acqua micellare o un bifasico. Il tonico è il mio classico Glenova, che trovate qui perché lo uso praticamente da sempre e mi pare inutile angustiarvi ancora con le sue proprietà.

La crema idratante che sto utilizzando è invece la crema giorno Densalift di Giardino Cosmetico, ovvero una crema idratante antiage con Uva orsina del Piemonte, ribes e tante bellissime cose. Qui trovate l’inci anche se è vecchio, mi pare che attualmente sia diventata infatti vegan. L’ho pagata circa 10 euro presso un punto vendita Crai e devo dire che mi ci sto trovando bene, si assorbe velocemente, non da problemi se dopo ci si deve truccare e ha un profumo delicato e gradevole, appena percettibile, oltre a una bella consistenza “soda” e trovo sia  molto adeguata a questi tempi di incertezze metereologiche, anche se forse non la utilizzerei in pieno inverno perché non è sufficientemente ricca per il freddo intenso.  Non avevo mai provato i prodotti di questo marchio ma devo dire che mi hanno incuriosito e credo che se mi capita, testerò ancora qualche altra cosa.

Quando la brava Giulia Cova mi truccò, utilizzò su di me l’Elisir contorno occhi di Alkemilla che mi piacque subito e approfittando di uno sconto, decisi di acquistare. Si tratta di un contorno occhi roll-on che premette di essere decongestionante per borse e occhiaie e antiage, qui trovate inci e descrizione del prodotto fatta per bene, mentre il prezzo è di circa 13, 50 euro. Molte persone hanno avuto problemi con l’applicatore, perché il prodotto non sempre esce ed effettivamente ho riscontrato anche io qualche volta questa cosa, soprattutto quando ho iniziato ad usarlo ma ora va decisamente meglio. E’ una crema leggera, rinfrescante, che si stende con facilità ed effettivamente conferisce una certa distensione allo sguardo e devo dire mi piace parecchio. Come già detto, ho qualche problema di secchezza nella zona contorno occhi, quindi mi capita di metterne tanto perché sento il bisogno di una forte idratazione, perciò aspetto poi di vedere come si comporterà in una situazione più “normale” ma ora come ora, mi sento di consigliarvi di dargli una chance perché non è male per nulla ed ha anche un prezzo onesto.

Avendo bisogno di una scossa vitaminica, come una vera gonza mi ero fatta intortare da una commessa e avevo acquistato il Fresh Pressed daily booster alla vitamina C di Clinique, cioè a dire un siero ad alta concentrazione appunto di vitamina c da addizionare alla propria crema idratante per illuminare e rinforzare la propria pelle… peccato che contenga i miei odiati siliconazzi, anche se la commessa giurava di no e così io ho dovuto smerciarlo a mia mamma! Tutta questa presenza di siliconi nel mondo è altamente ingiusta. Ad ogni modo, il prodotto è in offerta lancio a 15 euro, il che non è male, perché effettivamente la percentuale di vitamina C è buona:

20170423_160908_resized

Concludo l’idratazione del viso con una piccola menzione al balsamo labbra che sto usando attualmente, la cera labbra al Neroly di Antos, che mi era stata regalata tempo fa ed infatti e pure scaduta (!) anche se non ha un cattivo odore e fa ancora un discreto lavoro (ecco perché la uso, sperando non mi uccida lentamente…), nel senso che fa ciò che promette, ovvero proteggere e idratare le labbra screpolate e delicate come le mie senza appiccicarle o ungerle troppo e infatti mi sta piacendo molto, magari la ricomprerò e la utilizzerò prima che scada. Magari.

Passiamo ora allo struccaggio. Tempo fa, approfittando di un’offerta, presi delle salviette struccanti Wycon da tenere per le emergenze, perché pur essendo un amante della praticità, preferisco poi usare l’acqua micellare perché ritengo faccia un lavoro più delicato soprattutto sugli occhi. Ad ogni modo, avendole trovate CASUALMENTE (???) aperte chissà da chi, ho iniziato ad utilizzarle perché nonostante abbiano la chiusura in plastica, si sa che queste cose non hanno mai una durata straordinaria. Si tratta di salviette bifasiche che promettono di eliminare anche il make up waterproof oltre a detergere ed idratare la pelle di viso e occhi. La cosa particolare è che sono quasi… saponose. Ogni pezzo è intriso di prodotto, ha proprio una sorta di schiumetta attorno, non so se si riesce a vedere:

20170423_161859_resized

Una volta che la passate sul viso, la salvietta perde poi questa schiuma, eliminando effettivamente con poca fatica tutto il trucco e lasciando la pelle fresca e non unta, sebbene poi io proceda sempre con un risciacquo e col già citato panno in microfibra. Hanno un prezzo molto conveniente (3, 90 euro) per 72 pezzi, perciò mi sento effettivamente di consigliarle a patto che non siate amanti del bio perché qui mi sa che siamo ben lontani anche solo da un inci accettabile ma se non vi fate di questi problemi e cercate una confezione grande di salviette che strucchino in rapidità, da usare per esempio in viaggio o in vacanza, direi che queste sono da tenere in considerazione.

20170423_161917_resized

Scrub purificanti

Come sempre, sto usando la Maschera Purificante Geomar, che se vi interessa trovate già recensita in questo lido qui. Stesso discorso anche per uno degli scrub, che sarebbe quello di Omia che sto cercando di finire visto che è con me già da parecchio tempo ed infatti anche di lui parlo qui. La vera novità è un campioncino Lush che mi aveva regalato mia sorella e che io ho usato diverse volte sul viso prima di capire che si trattava invece di uno scrub corpo, infatti questo ve la dice molto lunga (!). Il discorso è che si era staccata l’etichetta che le gentili commesse pongono di solito sui pot-campioni, quindi è trascorso del tempo prima che io andassi sul sito e scoprissi che si tratta del famoso RubRubRub, uno scrub che si può utilizzare anche sui capelli per donare loro lucentezza, oltre che sul corpo per esfoliare. Francamente non mi ha dato grossi problemi in viso, anzi, non è particolarmente aggressivo, mi lasciava giusto la pelle leggermente secca, il che mi ha spinto a documentarmi meglio sulla sua natura e quindi a decidere di utilizzarlo solo sul corpo, dove mi ha dato una buona mano ad eliminare le cellule morte nella speranza – prima o poi – che la bella stagione arrivi e che riusciamo tutti a prendere un po’ di colorito sano. Il suo prezzo è di circa 15 euro per 330 grammi, nella media di Lush insomma anche se sono indecisa sul comprarlo o meno, vorrei valutare anche altre opzioni.

Prodotti corpo

Sulla scia della mia ricerca di un deodorante che non contenga troppe schifezze, mi sono imbattuta in questo Dove Pure, che promette di farvi profumare senza parabeni-alcol-porcherie varie.

20170423_161212_resized

20170423_161223_resized

la foto fa pena ma ecco l’inci

Effettivamente ha un profumo delicatissimo, davvero di pulito e appena si applica dura una sensazione di freschezza che resiste anche durante tutta la giornata, senza andare ad irritare la pelle anche se depilata da poco, il che mi ha stupito molto in positivo. Credo che il vero banco di prova di un deodorante sia tuttavia l’estate, infatti penso che continuerò a testarlo ma ora come ora mi sta piacendo parecchio, tra l’altro anche il prezzo – circa 1, 50 euro – è molto allettante, perciò se lo trovate in giro dategli una possibilità.

20170423_161045_resized

Da buona poraccia, per il corpo sto usando ben due campioncini usciti da riviste, ovvero l’Aloe Crio Gel Anticellulite di Equilibra e la Crema corpo nutrizione prodigiosa di Biopoint.

Per quanto riguarda il gel di Equilibra, ho appena finito il primo dei due tubetti che avevo acquistato, perciò aspetto ancora a parlarne con precisione, perché lo ho utilizzato per un mesetto scarso. Come si evince dal nome, è un gel freddo a base di aloe dalla consistenza fresca e leggera che dovrebbe combattere la cellulite; l’azienda consiglia di usarlo due volte al giorno ma francamente lo utilizzo soltanto una, quindi evidentemente su di me i risultati non si vedranno mai. A onor del vero, noto già un certo effetto compattante oltre a quello di refrigerio, che mi piace molto e lo rende molto adatto all’estate, infatti penso proprio che se la trovo acquisterò la full size.

20170423_161114_resized

Sto usando invece da tempo la crema  Biopoint perché ne avevo preso sempre due confezioni ed essendo piccola e pratica, la porto con me anche in palestra. Ha un odore molto tenue, non è molto grassa quindi si stende con facilità e consente di vestirsi subito dopo perché non è untuosa e si assorbe rapidamente; non vedo onestamente tutto questo prodigio d’idratazione, nel senso che mi sembra una crema valida sì ma niente di particolare, come ne esistono molte in commercio e dubito che possa avere un buon effetto su chi ha la pelle particolarmente secca. Insomma non mi ha colpito molto, sicuramente non è malvagia e in caso di bisogno, se non trovassi proprio nient’altro, la comprerei ma senza grossa convinzione. Il prezzo della fullsize è di circa 9-10 euro per il formato da 500 ml.

20170423_161104_resized

Se avete curiosità su qualche prodotto, chiedete pure! Fatemi sapere se abbiamo qualche cremina in comune, se avete qualche suggerimento e non dimenticate di andare anche a trovare Pier!

Advertisements

About La Rockeuse

Eh, ce ne sarebbero di belle da dire.
This entry was posted in Carolina Invernizio, Me and tagged , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Bookmark the permalink.

7 Responses to Beauty Cues: Skin Care routine della fredda primavera

  1. Pier(ef)fect says:

    Purtroppo non ho fatto in tempo a provare nessun prodotto viso di Giardino Cosmetico che poi hanno tolto il Crai XD Sempre viva le minitaglie che escono dai giornali!!

  2. Scrub da usare anche sui capelli?? Questa mi è nuova.. Comunque le salviette wycon mi hanno incuriosito, ma 72 pezzi sono troppi, a me si seccano quelle da 25 perché le uso solo quando sono particolarmente pigra! Ci saranno diverse misure??

    • La Rockeuse says:

      In effetti anche io non ne sapevo niente, forse si userà prima dello shampoo? Comunque se vado da Wycon ti faccio sapere, perché in effetti credo che esista una versione più piccolina anche da viaggio se non erro!

  3. francimakeup says:

    Anche da amante delle salviette mi hanno incuriosito. È un momento davvero strano un giorno fa caldo l altro fa freddo è anche difficile decidere che prodotti utilizzare

  4. Ginni says:

    Ciao! hai pensato a fare un prima e dopo con la crema anticellulite di equilibra? Credo sarebbe molto utile! baci anche alla tua bambina!!!

Dammi amore!

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s