Cucina con Rory: Pancake light

20170410_221821_resized

La versione sfigata dei pancake che fanno le persone amanti del fitness!

Miei cari amanti del rock’n’roll e anche della dieta (!!!),

anche se la foto non è bellissima perché io sono impedita fortemente nel girare frittate e affini, volevo condividere con voi la mia ricetta dei pancakes light perché vi assicuro che sono veramente buoni e (abbastanza) sani, perfetti anche se siete amanti del fitness e cercate una colazione/marenna leggera.

L’impasto è abbastanza base, potete arricchirlo come volete, mettendo all’interno altra frutta come banane o frutti di bosco o mettendoli invece al di sopra, magari con un po’ di sciroppo d’acero o una salsa al caramello, mi raccomando sempre senza grassi eh che sennò si muore.

20170410_221827_resized

All’interno sono leggermente cremosi perché ho usato una sorta di formaggio spalmabile tipo philadelphia al posto del classico yogurt!

Ingredienti (per un grosso pancake come quello nella foto):

100 gr. circa di farina d’avena macronizzata alla banana (ma anche quella d’avena normale va benissimo, dovrete solo avere l’accortezza d’aggiungere qualche cucchiaio di zucchero, meglio se di canna)

90 gr. di albumi

2/3 cucchiai circa di latte

125 gr. di yogurt magro/formaggio spalmabile light

3 cucchiaini di lievito per dolci tipo Paneangeli

frutta a scelta: 1 banana/2-3 fragole/etc

Preparazione:

  1. Mettete una hit anni Novanta che è sempre necessaria. In una ciotola non grandissima ma ampia, versate la farina e amalgamante piano gli albumi con l’aiuto di una forchetta o una frusta a mano. Aggiungete a poco a poco lo yogurt ed infine, il latte. Regolatevi in base alla morbidezza dell’impasto: deve essere liscio e omogeneo, di una consistenza tra il cremoso e il liquido ma non eccessivamente molle.  Aggiungete infine il lievito per dolci e mescolate bene.
  2. In una padella abbastanza ampia e perfettamente antiaderente (mi raccomando, o salta tutto) versate qualche goccia d’olio e con l’aiuto di un fazzoletto, spargetela per bene per tutta la superficie della padella, bordi compresi. Mettetela a scaldare sul fuoco vivo per qualche minuto, quindi versatevi l’impasto all’interno e subito dopo, se volete, mettete sull’impasto la frutta in modo che vi scivolerà lentamente dentro. Coperchiate e lasciate cuocere per circa tre-cinque minuti.
  3. Trascorso questo tempo, verificate delicatamente la cottura staccando piano il pancakkone (!!!) ai lati. Rigiratelo piano, con l’aiuto del coperchio e ultimate la cottura per altri tre-cinque minuti fino a cottura ultimata.
  4. Farcite a piacere e magnate tutto!
Advertisements

About La Rockeuse

Eh, ce ne sarebbero di belle da dire.
This entry was posted in Carolina Invernizio, Me and tagged , , , , , , . Bookmark the permalink.

6 Responses to Cucina con Rory: Pancake light

  1. francimakeup says:

    Sono ignorante cosa vuol dire macronizzata alla banana?

  2. Pier(ef)fect says:

    Nemmeno io conosco quella farina, ma devo ammettere che non ho mai mangiato i pan cakes….

Dammi amore!

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s