Odio la burocrazia

muore-di-burocrazia

Miei cari,

piccolo post-sfogo per comunicare il mio odio per la burocrazia italiana e in particolare per quella napoletana, che ovviamente fa stato a sé. Credetemi, io non sono contro Napoli però davvero, certe cose mi fanno cadere le braccia ma forse sono sfigata io perché acchiappo sempre persone che mi dicono cose differenti.

Vi faccio un piccolo schema delle mie ultime peripezie:

  • 4 andate al Comune di Napoli per cambiare residenza.
  • a queste ne dovrò forse aggiungere un’altra per la patente, in quanto non mi è stato mai chiesto se la avevo (errore anche mio, lo ammetto) e credo dovrò segnalare anche questa cosa.
  • 1 andata al Comune per lo Stato di famiglia. Qui non mi hanno saputo far capire la differenza tra l’utilizzo dell’autocertificazione e quello dello Stato di famiglia da loro erogato, che ha un prezzo di 16 e rotti euro. Morale della favola, per non sbagliare, ho pagato e mi sono fatta fare lo Stato di famiglia erogato dal Comune.
  • 2 andate alle poste (se tutto va bene) per la Social Card. Stavolta per un problema – inspiegabile – dell’ufficio postale dove sono andata.
  • 1 andata in questura perché non ci dimentichiamo pure il Passaporto e quindi anche in questo caso, bisogna andare in Questura a comunicarlo.

Odio, odio, odio. E non vi voglio dire nemmeno tutto quello che ho dovuto raccogliere per il bonus bebé, perché aprire la questione ISEE è un dolore per tutti! Non voglio neppure aprire il capitolo “cafonaggine degli impiegati comunali”, perché davvero mi salgono le lacrime e penso solo che questa gente riceve uno stipendio, quando ci sono tantissime persone estremamente più capaci che sono al chiodo.

Augurando ogni male alla PA italiana, vi invito a condividere con me i dolori che il nostro fantastico Stato italiano ci fa patire quotidianamente!

Advertisements

About La Rockeuse

Eh, ce ne sarebbero di belle da dire.
This entry was posted in Bimbominkiate, Carolina Invernizio, La sfiga, Me, Non vi drogate bambini, Orrore a 33 giri, Uncategorized and tagged , , , , , , . Bookmark the permalink.

6 Responses to Odio la burocrazia

  1. Mammu says:

    Queste sono le cose che del Italia non ci mancherenno…

  2. jesslan says:

    Credo che per la patente tu non debba comunicare il cambio di residenza, perché non c’è sul tesserino. Fortunatamente a Torino si può fare tutto online…nei prossimi mesi lo farò anch’io, ma poi dovrò andare in comune per farmi rifare la carta di identità, nella speranza che me la facciano elettronica.
    Ciao tesorino!

    • La Rockeuse says:

      Speriamo, a Napoli ancora siamo nel Medioevo! Per la Carta di identità elettronica qui a Napoli si deve prenotare ma comunque se chiedi ti sapranno dire ! Credo costi un po’ di più ma è più comoda!

  3. Pier(ef)fect says:

    Che casino tesoro O.o Per cose alla fine semplicissime.
    E non paliamo dell’ISEE che quest’anno è un inferno!

Dammi amore!

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s