Beauty Cues: Maschere Pirandelliane

trattamento-viso

Miei cari,

oggi nuovo appuntamento con la premiata rubrica Beauty Cues, in collaborazione col mio amato Pier! Per l’occasione, vi parleremo delle maschere viso che abbiamo utilizzato nell’ultimo periodo e che ci sono più o meno piaciute! Vi dico subito che le maschere da me utilizzate sono praticamente tre, perché la cara DB talvolta non mi da il tempo di andare in bagno, figuriamoci di farmi una maschera ma nell’attesa di scoprire come cacchio fa la gente con più di un figlio a organizzarsi, ecco le mie:

  • Green Tea Face Mask/Sephora: Questa maschera era stata regalata tempo fa a mia sorella, che non l’aveva utilizzata poiché non adatta alla sua pelle. Si tratta infatti di un prodotto per pelli grasse, anti imperfezioni, quindi perfetta per la mia, inoltre era una di quelle maschere in tessuto che da tempo desideravo provare. Non so se a voi è capitato, però a me questo tessuto praticamente non ha aderito bene alla pelle e per questo motivo credo che non abbia fatto nessun particolare effetto, nonostante l’abbia tenuta su una decina di minuti, con mia somma delusione. Il costo è di 3,90 euro, talmente esiguo che forse le darò una nuova possibilità, magari sono stata sfigata io.
  • Maschera Purificante effetto Mat/Geomar: Sono una grande fan delle maschere Geomar, perché sono efficaci, veloci (appena 5 minuti) e ovviamente economiche (il costo si aggira sull’euro), il che fa sempre piacere. Per una pelle grassa e mista, questa maschera è veramente l’ideale poiché è a base di argilla bianca, un vero must contro il brufolazzo. Personalmente la uso almeno una volta alla settimana e devo dire che fa la differenza, sento la pelle decisamente più pulita e attenua abbastanza le imperfezioni. Inoltre ha il 95%di ingredienti di origine naturale che per me che sono amante del bio è una cosa non da poco!
  • Maschera Esfoliante, illuminante Geomar: Altra maschera che mi piace moltissimo e che ho usato con soddisfazione più di una volta (ve ne parlo anche qui). Come la sua sorellina purificante, è efficace, veloce e costa poco, se la vendessero con l’amaro Lucano sarebbe il top (!). Noto il suo effetto esfoliante in particolar modo sui maledetti grani di miglio, che sono purtroppo il mio cruccio. Non volendoli eliminare dal dermatologo (almeno per ora), con questa maschera riesco ad arginare parecchio il “danno”. Sebbene sia esfoliante, la pelle dopo non si arrossa ma anzi, appare bella pulita ed effettivamente luminosa, tant’è che dopo potete anche truccarvi tranquillamente.

Bonus track:

  • Clear Up Strip/ Nivea: Un altro prodotto di cui vorrei parlarvi sono le strip naso targate Nivea, cioé a dire i cerottini che tolgono i punti neri. Ho usato per anni questi cerotti ma adesso la mia situazione punti neri è molto migliorata, dunque li uso veramente sporadicamente. Questi Nivea furono i primi che provai, coi quali devo dire non mi sono trovata Nè bene nè male. Tralasciando la questione Inci, che immagino sia pessimo, sono sicuramente semplici da applicare e rimuovere, però non hanno una gran forza “pulente”; non è che tolgano un granché ecco, motivo per cui francamente non mi sento di consigliarveli. Il loro costo è di circa 5 euro.
  • Purifying Nose strips Essence: Gli altri cerottini che utilizzavo erano quelli Essence, molto economici e devo dire, molto più efficaci di quelli Nivea. L’unica pecca era il fatto che, se si lasciavano asciugare troppo (come nelle giornate più calde), la loro rimozione diventava un po’ più complicata ma tolto questo, li considero veramente un prodotto con un ottimo prodotto qualità/prezzo, che vi consiglio caldamente. Va detto che non esiste nessun cerotto secondo me in grado di eliminare totalmente i punti neri, al massimo possono dare una mano a tenerli a bada, per cui in linea di massima non vi crucciate troppo se non funzionano granché!

Abbiamo qualche prodotto in comune? Vi interessa qualcosa? E ricordate di passare per casa di Pier!

Advertisements

About La Rockeuse

Eh, ce ne sarebbero di belle da dire.
This entry was posted in Carolina Invernizio, Legge di Murphy, Me and tagged , , , , , , , , , , , , . Bookmark the permalink.

5 Responses to Beauty Cues: Maschere Pirandelliane

  1. Pier(ef)fect says:

    Non vedo l’ora di provare la maschera illuminante di Geomar! Mi piace come effetto 😀 E mi sa che comunque una chance ai cerottini Nivea la do, se li trovo ad un costo decente!

  2. marymakeup says:

    no…nemmeno una 😉

  3. Pingback: Beauty Cues: Skin Care routine della fredda primavera | La Rockeuse

Dammi amore!

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s