Beauty Cues: Skin Care routine d’Inverno

20160301_012724_resized

I favolosi cinque!

Miei cari,

oggi nuovo post della premiata rubrica Beauty Cues col mio carissimo Pier, mio fraterno amico e sopportatore nonché zio d’elezione di DB! Oggi parleremo della nostra Skin Care routine attuale e qui faccio una postilla: Pier ha inserito anche i prodotti che usa per il corpo e volevo farlo anche io in un secondo momento, focalizzandomi però su un prodotto in particolare che sto utilizzando per la cicatriciazza post cesareo, siccome potrebbe sempre tornare utile, dato che si usa in generale per le cicatrici e per aiutare la pelle a ritrovare tonicità.

Ma comunque, ciancio alle bande!

Ecco i prodotti di questo periodo:

(da sinistra a destra)

  • Sapone al TeaTree Optima
  • Filler all’acido jaluronico Helan
  • Crema Eterea Neve Cosmetics
  • Tonique Confort Lancome
  • Acqua Micellare Purificante Jonzac
  • Burrocacao al TeaTree Dr.Organic (non presente in foto)

Bonus track: pannetto storico in microfibra/ Maschera Esfoliante/Illuminante all’Alga corallina e fiori di Iris Geomar.

Poiché di alcuni prodotti vi ho già parlato (Sapone al Tea Tree, Filler, Maschera Esfoliante e il pannetto, inumidito, mi raccomando… che ve lo dico a fa! Mi sta salvando la vita quando mi devo pulire al volo e DB non mi da nemmeno il tempo della famosa lavata di faccia…) motivo per cui vi rimando qui se vi interessa, giusto per non appallarvi.

La scoperta del mese è l’acqua micellare purificante di Jonzac, comprata dalla mia amica de ‘A Sapunara (se siete di Napoli) che utilizzo attualmente per struccarmi. Si tratta di un’acqua micellare studiata per le pelli impure, che infatti dovrebbe struccare, pulire e purificare (qui l’inci). Ne metto un po’ su un poco di ovatta e procedo a passarla con movimenti delicati su tutto il viso; ho notato che devo insistere un po’più di prodotto sugli occhi ma poi elimina tutto, anche i miei mascara più coriacei e il trucco waterproof. E’ delicata ed effettivamente, dopo averla passata sento la pelle come più fresca, ben pulita, anche se non sgrassa eccessivamente, infatti non mi ha dato problemi di alcun tipo, neppure agli occhi. Se dovessi fare un raffronto con la micellare di Bioderma che usavo prima, forse direi che con questa devo usare più prodotto per struccarmi bene ma tolto questo, mi sta piacendo parecchio e la ricomprerei. Inoltre è un prodotto bio, ottima cosa se siete amanti del genere. L’ho pagata circa 13 euro per 500 ml, prezzo abbastanza ragionevole.

20160301_012741_resized

Dopo essermi struccata con questa, passo il pannetto in microfibra, quindi mi insapono col sapone al Tea Tree, mi sciacquo bene ed è quindi il turno del tonico. Sto adoperando un campioncino che mi è stato regalato del Tonique Confort di Lancome per pelli secche, un tonico molto particolare poiché è in gel e non in forma liquida come i soliti tonici. Sul sito ufficiale apprendiamo che 200 ml costano quasi 28 euro (TROPPO) e che dovrebbe eliminare il trucco, ammorbidire la pelle e donare luminosità. Sono sincera, non ho capito se va risciacquato però io faccio una cosa poco ortodossa dopo averlo passato, cioé passo il panno in microfibra, siccome questa consistenza gel mi fa sentire come unticcia, e mi da leggermente fastidio ma questo potrebbe derivare dal fatto che è per pelli secche e io la ho grassa/mista. Onestamente da effettivamente un effetto di morbidezza e luminosità ma non mi pare un prodotto irrinunciabile, ci sono molti altri tonici validi a prezzi anche molto inferiore e per questo motivo, non lo consiglierei, anche perché quella consistenza gellosa mi è un po’ invisa; aggiungo anche che almeno ha un odore delicato e non chimicamente fastidioso. L’inci fa un po’ piangere, quindi non è biolovers friendly.

20160301_012755_resized

Passo quindi alla crema idratante, la famosa Crema Eterea di Neve Cosmetics. Avevo già usato questa crema quando uscì e mi piacque abbastanza, è una cremina semplice, fresca e senza troppe pretese, molto facile da stendere (e ne basta molto poca), dal profumo delicatissimo (si sente appena), che si assorbe rapidamente e non è male anche come base trucco. Dal sito ufficiale apprendiamo che è una crema idratante con filtri solari adatta a una pelle grassa. Devo dire che fa il suo lavoro abbastanza bene, è confortevole, ne basta poca e non da alcun problema alla mia pelle, inoltre è un prodotto ecobio, il che ci piace sempre e comunque. Come texture mi ricorda molto la crema protettiva idratante Garnier Pure Active, anch’essa una classica cremina idratante senza troppe pretese e vi consiglio di darle una chance, pur sapendo che sul mercato esistono prodotti migliori. Il suo prezzo è di 9, 50 euro. Infine, applico sul contorno occhi e labbra il siero di Helan e il burrocacao al TeaTree di DrOrganic che è un burrocacao molto idratante dal sapore fresco che mi sta piacendo moltissimo perché lascia le mie labbra molto morbide che vi assicuro non è poco visto che sono sempre stra-secche. Poiché è trasparente poi posso abbondarne senza sembrare scaramacai.  Il suo prezzo è di circa 4 euro, però ne vale la pena perché lo stick è abbastanza lungo e il prodotto è molto valido.

E voi? Che prodotti state usando? Abbiamo qualcosa in comune? Avete altre curiosità su ciò che sto usando io? E mi raccomando, andate sempre a farvi i fatti del buon Pier!

 

Advertisements

About La Rockeuse

Eh, ce ne sarebbero di belle da dire.
This entry was posted in Carolina Invernizio, Fotografie, Rock'n'roll and tagged , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Bookmark the permalink.

20 Responses to Beauty Cues: Skin Care routine d’Inverno

  1. Pier(ef)fect says:

    Mai visto un tonico in gel D: Ci credo che fa appiccicoso!
    Hai fatto bene a non mettere anche i prodotti corpo, io ne avevo solo due quindi ho fatto alla svelta 🙂 Devi provare i panni Human+Kind, super morbidi!!

    • La Rockeuse says:

      Fa veramente schifo, non te ne avevo parlato? Poi con quel prezzo… voglio quel pannetto assoloutamente spero di andare presto dalla Sephora! Comunque io volevo parlare nel dettaglio di un olio zozzo assai che non mi sta convincendo… a breve ti dirò!

      • Pier(ef)fect says:

        Non ricordo sai!? Comunque il prezzo è spropositato!
        I pannetti vanno bene anche per la creatura tanto sono morbidi 😀

      • La Rockeuse says:

        Mi sa di no, tale era lo schifo :p se non fosse stata un sample… e chi se la pigliava! Ma secondo me non è una cattiva idea anche per lei, sai? Durante il bagnetto per una pulizia più profonda, a volte si sporca così tanto >_>

  2. rocknbioblog says:

    sai se l acqua micellare la fanno anche per pelli secche?

  3. Posso consigliare il sapone Tea Tree per l’igiene intima? Previene qualsiasi infezione e in caso di irritazioni, candida, cistite applicare anche la crema al Tea Tree. Io uso quella della Just, vi rimetterà a nuovo!

  4. marymakeup says:

    oh nemmeno un prodotto in comune 🙂

  5. francimakeup says:

    La crema Eterea mi piace tanto

  6. mimma says:

    Ho scoperto per caso il tuo blog facendo una ricerca su Google….miii abbiamo un po’ di cose in comune…ci piace il rock ed i cosmetici..entrambe siamo mamme…volevo sapere se sei su instagram cosi ti seguo li…kisses mimma…\m/😊

  7. Pingback: Abitudini di bellezza | La Rockeuse

Dammi amore!

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s