Cucina con Rory: Pane semintegrale ai semi

20151029_143145_resized

il suddetto

Miei cari,

oggi vi propongo una ricetta molto semplice per fare il pane in casa e vi assicuro che se ci riesco io, ci possono riuscire tutti, quindi andate sul sicuro. E’ la ricetta del pane semintegrale (perché è mezza farina integrale, mezza no) con dei semi che però potete omettere perché io ho inserito esclusivamente per arricchire il tutto!

Ingredienti:

200 gr. di farina integrale

200 gr. di farina manitoba

200 gr. di farina 00 + un po’ per la spianatoia

300 ml. di acqua tiepida

3 cucchiai di olio evo

1 cucchiaino di miele (o malto o zucchero)

12 gr. di lievito fresco di birra

1 cucchiaio di sale

80 gr. di semi misti (io ho messo papavero e sesamo ma potete mettere ciò che preferite o che pensate “ci azzecchi”)

Preparazione:

  1. Mettete sempre un po’ di buona musica. Io ero nel mood Raf vecchio stile, l’unico che posso concepire. In una tazza, mettete parte dell’acqua tiepida, aggiungete il lievito di birra ed il cucchiaino di miele, quindi mescolate il lievito che dovrà essere ben sciolto. In una ciotola ampia, mischiate le tre farine e poi aggiungete il composto di acqua e lievito ed iniziate ad amalgamare.
  2. Aggiungete a questo punto i tre cucchiai di olio, quindi il sale e continuate ad impastare il tutto. Infine, unite a poco a poco l’acqua restante, sempre impastando, non abbiate paura di sporcarvi le mani. Se vedete che l’impasto è troppo molle, aggiungete un pochino di farina (poca, mi raccomando!) ed infine i semini, tenendone un po’ da parte per guarnire il pane alla fine. Il vostro impasto dovrà somigliare a qualcosa del genere, quindi essere morbido ma bello sodo, non molliccio o bagnato.
  3. Sistematelo sempre nella vostra amica ciotola, che coprirete con della pellicola trasparente o un canovaccio, per poi mettere tutto a lievitare nel forno preriscaldato (e poi spento) a circa 30 gradi o in un luogo caldo. Dovrà lievitare circa 1h e mezza/2 ore, comunque fino al raddoppio del volume.
  4. Una volta che l’impasto è lievitato, rimpastatelo velocemente con le mani appena bagnate (sarà più facile) su un piano di lavoro/tavolo leggermente infarinato e dategli la forma che desiderate, sistemandolo poi sulla carta da forno posizionata su una teglia. A me piace quella pagnottosa, con una bella X al centro, che traccio recitando un Padre Nostro come nella migliore tradizione. Cospargete con qualche semino se vi fa piacere e ponete in forno preriscaldato a 180° per circa 45 minuti o fino a quando non vi sembrerà bello dorato.

20151029_143229_resized

Non tagliate il pane quando è bollente, o fate come me e sembra che è ammazaruto, come dicono a Napoli  ma invece, se cliccate sulla foto, vi rendete conto che è venuto molto bene!

Advertisements

About La Rockeuse

Eh, ce ne sarebbero di belle da dire.
This entry was posted in Carolina Invernizio, Fotografie, Me and tagged , , , , , , , . Bookmark the permalink.

Dammi amore!

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s