Il post che non posso scrivere

Miei cari,

purtroppo questo blog è diventato inaspettatamente popolare neanche tra quelli della mia parrocchia ma tra i miei amici e parenti (direte voi, com’è giusto che sia), quindi vorrei sfogarmi, scrivere un bel post ma non posso per una serie di motivazioni che vi elencherò:

– Chiara ha detto che non devo assolutamente scrivere di questa cosa

– Mia madre pure, aggiungendo che già avevo detto che “uno mi ha fatto venire la cistite” quindi insomma, se per sbaglio passa per qui sopra Enrico Mentana, lo legge e non mi assume più a La7.

– L’Opus Dei è contraria al mio blog.

– Il barbone barone si rivolterebbe nella tomba.

– Il Movimento Cinque stelle, detti anche i Pentastellati, sono sul piede di guerra.

– Ryan Murphy ha detto che se scrivo smette di lavorare ad American Horror Story e passa a Un Posto Al Sole.

– Il Papa ha minacciato di dimettersi se scrivo questa storia.

– Fanno tornare Ciro Ferrara ad allenare la Juve.

– HM alza i prezzi.

– Don Antonio chiude La Sonrisa.

– Gli alieni sbarcano finalmente sulla terra.

– Quelli del pub sotto casa mia tolgono il maxischermo e niente più Champions League.

– Finiamo a pesci fetenti.

– Alle conferenze stampa non daranno più drink gratis ai giornalisti (il che effettivamente è grave)

– Immanuel Casto inizia a fare musica da camera.

– Il cane dei vostri vicini di casa fuggirà e voi sarete incolpati della sua dipartita.

Insomma, non si può fare. Ma forse avete già capito di che parlo. Quindi la risposta è unirvi con me in un gran coro di MAMMT a chi ci vuole male!

Advertisements

About La Rockeuse

Eh, ce ne sarebbero di belle da dire.
This entry was posted in Me, Non vi drogate bambini, Orrore a 33 giri and tagged , , , , , , . Bookmark the permalink.

8 Responses to Il post che non posso scrivere

  1. Bob says:

    Premetto che non capisco sinceramente che ti sia successo ma comunque tu sei una ragazza intelligente e solare (oltre che molto bella ma te lo dicono sempre tutti quindi non voglio che ti atteggi oltre) e ne uscirai come sempre. CI sono cose e persone che ci fanno stare male ogni giorno ma non per questo dobbiamo permettergli di farci perdere il sorriso. Ti dico anche che spesso noi uomini, se è quello il problema, siamo dei coglioni.

  2. Marco says:

    Credo di capire. Che palle, e la libertà d’espressione? Tanto chi sa saprà e chi non sa non saprà!
    Qui c’è solo un po’ troppa voglia di farsi gli affari altrui e/o di mantenere improbabili perfezioni di facciata. In ogni caso Casto fa già musica…ehm…”da camera”…

Dammi amore!

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s