5 motivi per conoscere il pusher di Mario Adinolfi

Miei cari,

di seguito elenco cinque motivi per cui sarebbe utile conoscere lo spacciatore di Mario Adinolfi, visto che solo partendo da roba davvero sopraffina si riescono a partorire le genialità con cui questo signore si riempie la bocca.

Fumando/ calandosi la stessa roba che si fa lui potremmo inserire nelle nostre vite numerosi elementi di novità, tra cui:

1. Chiedergli che tipo di droga gli vende: direi che è il primo step, perché effettivamente vorrei capirlo anche io. Un giornalista tendenzialmente potrebbe essere più cocainomane (per lavorare di più) o cannaiolo (per rilassarsi), però in effetti Adinolfi dice cose assurde e quindi mi viene da pensare al crack causa danni permanenti al cervello, per non parlare dei cartoni (detti anche acidi) e dei viaggi che ti fanno fare, quindi ho una certa curiosità a riguardo.

2. Chiedergli se taglia le dosi con la lettiera del gatto: che pure potrebbe essere la causa del problema.

3. Farsi vendere i suoi prodotti: questa è una cosa interessante, per i motivi di cui sotto.

4. Fare un trip e immaginare una rivista contro i gattini, i drink a 10 euro e Peppa Pig: direi che dopo la rivista di Adinolfi contro i gay, si potrebbe rispondere con una di altrettanto rilievo, che sollevi problemi annosi come il linkaggio selvaggio di post e immagini riguardanti micetti, i prezzi scandalosi dei drink nei locali e quanto ci ha rotto l’anima Peppa Pig.

5. In stato di furor bacchico, sfidare Adinolfi a scopa perculandolo: è praticamente il mio sogno. Immaginate di essere tutti rincoglioniti e di sfidarlo a scopa (dato che è il re delle carte), mentre lo sfotticchiate, chiedendogli ad esempio che ne penserebbe se i gay aprissero una rivista contro di lui. Il top.

per i funz di Adinolfi: ovviamente è un post ironico. Prendetelo con le dovute pinze e ricordate di amarvi sempre, indipendentemente dal sesso.

Advertisements

About La Rockeuse

Eh, ce ne sarebbero di belle da dire.
This entry was posted in Bimbominkiate, Giornalismi&giornalai, ImmanuelCastologia, Non vi drogate bambini and tagged , , , , , , , , . Bookmark the permalink.

6 Responses to 5 motivi per conoscere il pusher di Mario Adinolfi

  1. Pier(ef)fect says:

    Piuttosto che acquistare un giornale di Adinolfi, comprerei persino la rivista di Barbara D’Urso!

  2. M.Elly says:

    nooooo contro i gattini noooooooooooooooooooooooooooooooooo!!! neanche per scherzooooo

    ahahaha comunque, non è un problema di droga secondo me. La causa è da trovare in una qualche malattia al cervello.

  3. tizy1289 says:

    In una puntata di South Park la gente si sballava con la pipì di gatto..che sia quella la causa del problema? XD

Dammi amore!

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s