Il trash televisivo: Here comes the Honey BooBoo

La suddetta Honey BooBoo

Miei cari,

siccome sono in partenza (tornerò lunedì!) ho pensato di lasciarvi con un post bello trash, in modo che possiate godervi degnamente il WeekEnd.

La piccola Honey BooBoo, al secolo Alana, 7 anni, è la protagonista dello show “Here comes the Honey BooBoo” che per grazia di Dio in Italia non esiste ma in America ha tantissimi fan, compresi quelli che la omaggiano travestendosi da lei ad Hallowe’en. Più che uno show, si tratta di una sorta di reality dove in ogni puntata la vita della piccola Alana e della sua famiglia vengono messe giustamente in piazza. L’occupazione principale della famiglia sembra essere quella di portare la bambina a fare dei concorsi di bellezza, di quelli dedicati alle Piccole Miss, che per fortuna da noi, nonostante l’evidente trash, non hanno ancora preso piede.

Alana versione extreme makeover

La famiglia della piccola BooBoo vive in una di quelle cittadine arretrate della Georgia più arretrata ed è composta dalla madre June, 32 anni, dal padre SugarBear, 40 anni e da tre sorelle avute da un precedente matrimonio della madre, una di 17 anni, una di 15 e una di 12. Un periodo hanno anche un maialetto con le unghie smaltate, che doveva accompagnare la creatura nei contest ma poi, per fortuna, lo hanno dato via. La prima cosa più triste è che sono tutti in sovrappeso e la seconda è che la sorella di 17 anni è incinta, tanto per non smentire la precocità materna. A proposito, la suddetta mamma, una bella signora su cui Lombroso avrebbe molto da dire, non lavora e si dedica solo alla cura della casa e al seguire ed incitare la piccola Honey nei suoi concorsi.

Sulla madre in realtà c’è molto da dire, tant’è che sul web è una specie di mito. La signora June riesce infatti a fare la spesa per una famiglia di 6 persone con circa solo 4 dollari (a settimana, se non erro) perché una collezionatrice seriale di coupon e grazie a questi e a un’oculata cernita dei negozi più economici, attua uno sparagno davvero degno di nota. La signora cucina anche sovente degli ottimi manicaretti, come il suo piatto forte, nonché ricetta preferita di BooBoo: spaghetti burro e ketchup. June si produce anche in una specie di energy drink fatto in casa (il gogo juice), che fa bere alla bambina prima delle competizioni in modo che si “tenga su”. Tremo alla sola idea di quello che ci possa mettere dentro.

La famigliola di Honey è diventata talmente popolare da essere sfottuta anche in una puntata di South Park, su cui la mamma ha avuto pure da ridire, tanto per cambiare. Il punto è: come mai lo show è così popolare? Il discorso è che probabilmente il messaggio che arriva al pubblico è che questa famiglia, nonostante tutti i problemi allucinanti che abbia, è molto unita ed affiatata. La stessa mamma June, le cui idee pedagogiche, se così possiamo chiamarle, sono davvero inquietanti, in realtà vuole molto bene alle sue figlie e a modo suo, cerca di prendersene cura per bene. Insomma, trash sì ma coi sentimenti.

Qui uno degli episodi della serie.

E voi? Conoscevate Honey? Che ne pensate?

Advertisements

About La Rockeuse

Eh, ce ne sarebbero di belle da dire.
This entry was posted in Bimbominkiate, La sfiga, Legge di Murphy, Non vi drogate bambini, Orrore a 33 giri, Scoop!. Bookmark the permalink.

32 Responses to Il trash televisivo: Here comes the Honey BooBoo

  1. dramanmakeup says:

    Oddio, che ansia o____o a me in generale i concorsi di bellezza americani per bambine hanno sempre inquietato un po’, questo reality è inquietante! Però dai almeno si vogliono bene xD

  2. Ellie says:

    Ne avevo già sentito parlare.. orrore. Credo che mi fosse capitato sotto i video suggeriti da youtube (anche se non c’entrava assolutamente niente con ciò che stavo guardando), e così ho dato un’occhiata.
    Mi chiedo come faccia ad esserci gente che guardi quel programma, seriamente. Povera bambina! Chissà come sarà da grande… non oso pensarci.

    • La Rockeuse says:

      spero non obesa come la mamma :/ anche se con questi presupposti…nel senso, è comunque gente ignorante e anche se fanno soldi col programma, non credo che cambieranno più di tanto!

      • Ellie says:

        No infatti.. poi sta povera piccola crescendo così, l’unica realtà che conoscerà sarà quella che la circonda.. e difficilmente riuscirà a fare un salto di intelligenza e a cominciare a vivere una vita normale..

      • La Rockeuse says:

        esatto, è questa la cosa più triste, è una sorta di condanna 😦

  3. Sole Fiore says:

    ti amo Rockeuse! Stavo per rinunciare ad una camminata “anti-trippa fianchi” al vento padano il cui effetto “vento simile a secchiate gelate giù per il coppino” non mi stimolava. But, but, leggendo questa storia mi sono ritrovata la bocca arricciata a buco di culo e un sopracciglio alzato in segno di fastidio anti obesità americana, quindi ora mi intabarrerò e camminerò felice lungo la spiaggia al buio, cominciando con Malika Ayane e finendo con i Pain, finchè non arriverò felice al bar 🙂

  4. Adriana says:

    Questa bambina mi sembra pure un po’ sovrappeso, che non è una tragedia ma non fa neanche bene alla salute, soprattutto a quell’età. Queste cose mi fanno venire in mente ‘Sorella, mio unico amore’ di Joyce Carol Oates, lo conosci?

    • La Rockeuse says:

      No! di cosa si tratta?
      sì è in sovrappeso, tutta la famiglia praticamente lo è, tranne forse la sorella maggiore (quella incinta) il che si capisce perché non hanno alcuna criterio d’alimentazione!

  5. tereeffe says:

    Nell’ultima foto pare una nana di 30 anni, manco una mocciosella. … Che trash!

  6. Pier(ef)fect says:

    a parte che è una bambina orrenda, ma sono scioccato o.o sta qui a 20 anni avrà solchi sul viso con tutto quel fondotinta… per non parlare i milioni che dovrà dare allo psicologo O.o
    Buon fine settimana cara!

  7. Non la conoscevo e sono atterrita…ma è dire poco 😦
    Mi chiedo come mai in questo paese dove c’è posto per tutto, specie in tv e specie se fa schifo, non ci sia ancora arrivato un programma così, e tremo perchè temo proprio che prima o poi arriverà 😥

  8. francimakeup says:

    Neache io la conoscevo… sto già pensando a come starebbe mia figlia Cate vestita così… il doppio mento c’è ma mancano i ricciolini forse protrei ovviare con una bella parrucchetta 😉 Devo dire che la cosa che mi inquieta di più è la roba che le fa bere

  9. E’ una cosa che mi ha sempre inquietata tantissimo O.o

  10. Chiara says:

    E’ un fenomeno trash che causa dipendenza, maledizione!
    Sembra la famiglia di bifolchi di Cletus dei Simpson :P. La bimbetta è montatissima, viziata ed arrogante ma non mi sembra affatto scema. La puntata degli spaghetti ketchup e burro è aberrante (e quando cercano di capire che la pasta è cotta lanciandola sulle pareti per vedere che si attacca e poi se la mangiano? SBLEAAAAAAAARGH!).

  11. Farnocchia says:

    La prossima volta che metti una foto del genere non passo più qui e ti metto nella cartella spam! xD

  12. LifeLover says:

    fa pauraaaaaaaaaaaaa! XD

  13. ylian89 says:

    Ahah xD ti giuro che quando ho aperto il link della madre mi è venuto un colpo XD ma che roba è? Mai visto un trash a questi livelli

  14. Ho visto qualche puntata di questa famiglia un pò bizzarra…
    Saluti!

Dammi amore!

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s