5 persone allucinanti che infestano la tua vita

Snapshot_20130123L’espressione dice tutto.

Miei cari,

come v’avevo anticipato, d’accordo con l’amico Pipkin, lancio questa sorta di tag (trash e triste) sulle cinque persone più allucinanti che infestano le nostre esistenze e bacheche di facebook (o timeline di Twitter, vale tutto). Sbizzarritevi mi raccomando, siate cattivelli ma politically correct (niente nomi!), potete scegliere sia persone del vostro passato che del vostro futuro, basta che siano assurde!

1 – L’ex ragazzo desaparecido. E’ il primo, il migliore di tutti. Un mio ex che dopo vari anni di relazione, a 27 anni e non 15 mi lascia col fatidico sms “Non è colpa tua è che voglio stare un po’ da solo” e sparisce dal globo. Non si è mai fatto più vivo. Cioè, dal globo ma non da facebook, dove continuava a tenere me e mezza mia famiglia (parenti, cugini, etc.) tra gli amici.

2 – L’amica “ti denuncio, gentilmente”. Ve ne avevo già parlato. Una mia vecchia conoscenza, fidanzata di un amico, quando si lasciò con costui decise di abbandonare facebook e mi chiese gentilmente di cancellare le sue fotografie che avevo sul social network. Se non lo avessi fatto , sempre gentilmente, m’avrebbe denunciata. Sto ancora cercando di capire per quale reato.

3 – Lo stalker. Se la batte bene col primo a dirla tutta, perché anche lui ha una storia affascinane. Dopo avermi conosciuta durante non so che evento politico (premessa: io ci ero lì a seguirlo per lavoro), si fa dare il mio numero da un amico in comune (‘tacci sua) e inizia a mandare sms a raffica, a telefonare, a scrivermi in tutti i luoghi e in tutti i laghi, nonostante i miei continui rifiuti. Dopo svariati mesi si sarà stancato e ha smesso, anche se ogni tanto qualche sms mi arriva ancora.

4 – Il metallaro. Questo risale ai bei tempi dell’università. Era una ragazzo che suonava nella stessa saletta dove andavo io, sembrava una persona tranquilla, infatti gli diedi il mio numero poiché alla sua band serviva una cantante. Dopo qualche giorno iniziò a telefonare, peccato che non parlasse, si limitava a mettere a tutto volume pezzi hardcore e metal. La storia finì quando gli passai due mie compagni di corso, Anna ed Andrea, che si finsero i miei genitori, napulegni ed incazzati, urlando presumibilmente allo stereo dall’altra parte della cornetta “Tu nun ‘ea chiammà chiù a mia figlia sinnò t’accir!” e amenità del genere.

5 – La vicina spiona. So che è un caso ricorrente, ognuno di noi ha o ha avuto un vicino di casa spione. Questa però era davvero al limite della decenza, perché era capace di rimanere anche tre ore appostata dietro alla finestra, al buio, per vedere cosa stessero facendo gli altri. Ovviamente poi andava a riferire tutto a mia madre, dipingendo innocenti birrette con gli amici come baccanali. Una sera, anni fa, mi incattivii. Era Hallowe’en, ero sola ed organizzai con la mia migliore amica dell’epoca una festa. Quando arrivarono tutti, proposi un brindisi guardando verso la finestra dell’inquientante vicina, che ovviamente ci vide e già trionfava pensando a quando avrebbe spiattellato tutto a mia madre. Peccato che la mattina dopo facemmo le sei per sistemare la casa e buttare le bottiglie vuote, in modo che la casa sembrasse intonsa. Mia madre infatti non se ne accorse e la vicina fece una figura di merda colossale.

E voi? Quali sono i personaggi più allucinanti della vostra vita?

Advertisements

About La Rockeuse

Eh, ce ne sarebbero di belle da dire.
This entry was posted in Bimbominkiate, Carolina Invernizio, ImmanuelCastologia, La sfiga, Legge di Murphy, Me, Non vi drogate bambini, Orrore a 33 giri. Bookmark the permalink.

17 Responses to 5 persone allucinanti che infestano la tua vita

  1. Pier(ef)fect says:

    1 la zia pettegola, che è sempre alla porta quando esci, che conosce a memoria i tuoi vestiti e deve sapere ogni tuo spostamento!
    2 il ragazzo fidanzato, che deve provarci sempre e comunque e quando glielo fai notare ti dice che ti conosceva da prima.
    3 l’amica lamentosa, si lamenta di ogni minima cosa le accada ingigantendola a dismisura, e quando le fai notare che non è poi così grave ti dice che non l’ha capisci.
    4 l’amico del “non ti fai sentire mai…” ma fatti sentire te, da un bravo analista.
    5 sono indeciso fra l’ex che risponde a tutto, ma quando gli fai una domanda seria è “confuso” o ” troppo stressato per pensarci” , la vicina bipolare a cui devi badare nemmeno fosse tua figlia, o la sorella rompiballe secondo cui lei fa tutto e il mondo niente… e ci tiene a sottolinearlo ogni istante del giorno.
    posso pure continuare eh xD

  2. Ellie says:

    Haha! Mi hai fatta morire!! 😀
    Di persone sulla lista nera ne ho messe parecchie, ma molte non riesco a ricordarmele. A volte è meglio non sprecare tempo a pensare a certi elementi… Però, vedendo anche quello che ha scritto Pier, direi che siamo un po’ tutti sulla stessa lunghezza d’onda (in particolare per quanto riguarda l’amica che ingigantisce ogni minimo dettaglio della sua vita).

  3. Pipkin says:

    Ahahah, grazie per la menzione, appena posso faccio anche io il mio post…
    mitica la vicina spiona, e mitica la figura di merda che le avete fatto fare! Ma guarda te ‘ste vecchiazze.
    (il metallaro era davvero inquietante)

  4. juju890 says:

    Ahahaha, forte il pezzo sulla vicina di casa! Io invece ho un vicino che è praticamente uguale! Appena io o mia sorella (ma anche i miei, perchè no?) usciamo di casa, lui è lì dietro la tenda della finestra che guarda cosa facciamo. Oppure d’estate, quando mangiamo fuori, lui fa finta di innaffiare il suo giardino e intanto ascolta le nostre conversazioni…Aaaaah!
    (Ecco perchè quando sono arrivata a leggere quel punto, mi è venuto stra da ridere perchè mi hai subito fatto venire in mente il mio “fantastico” vicino).

    • La Rockeuse says:

      Ehehehhe effettivamente ne abbiamo un po’ tutti uno! che poi io dico… ma che ti frega di quello che facciamo? Ok, una volta puoi guardare, anche due, la curiosità ci sta…ma farlo in maniera fissa no!

      • juju890 says:

        Esatto, capita magari una volta di sbirciare fuori dalla finestra, però non insistere! Ahahahah 🙂

  5. Aleja says:

    Primi fra tutti i ragazzi che cercano di abbordarti su facebook del tipo “Ehi non ti ho mai vista, ma tu devi conoscermi per forza, al Paesello sono famosissimo” e io ” ….. “

  6. mellie says:

    Ahhh.
    1) la coinquilina-ameba-parassita che “oh, cali la pasta? la cali anche a me?” “oh impani la cotoletta? La impani anche per me?” “Oh scendi a fare la spesa, puoi prendere delle cose per me?”. Lei che in assenza di coinquilina premurosa è disposta a digiunare per giorni o nutrirsi di sola nutella. Muori!
    2) conoscente che in estate alle tre del pomeriggio già veniva a citofonarti per uscire. E quando verso sera gli dici “oh, salgo a casa a cambiarmi e lavarmi per stasera” (sperando lo facesse anche lui, dato che emanava odori di sottobosco) decideva di aspettarti sotto il portone tutto il tempo. E togliti di dosso, cazzzo!
    3) Oh il mio ex delle medie che, il giorno dopo avermi lasciata, si è messo a limonare con la mia vicina di casa, nel MIO parco.
    4) La signora del terzo piano che, con tanto spazio, decide di stendere i panni sempre sempre SEMPRE presso l’area di proiezione dei miei quasi asciutti (che vivo al 1°). E non risponde MAI al mio “buongiorno/buonasera/salve”, MAI, manco per sbaglio.
    5) L’amico-musone che quando è nervoso fa di tutto per fartelo notare. Machissenefrega dei guai tuoi (tra l’altro risibili): non mi infelicitare la giornata!

    • La Rockeuse says:

      Oddio non so se è peggio la coinquilina che s’accolla o l’ex delle medie, anche se per l’amico musone ne ho uno simile che quando è incazzato lui ti fa due coglioni così, quando hai un problema tu ti ascolta una volta su cinque… una cosa meravigliosa! massima solidarietà!

Dammi amore!

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s