I Maya si sono abbattuti su di me

Snapshot_20121221E’ agghiacciande!

Miei cari,

sapevo che non saremmo morti ma sapevo anche che questa storia dei Maya non sarebbe stata senza conseguenze. Dunque, vi invito a raccogliere con me le vostre esperienze sfigate collegate a questo giorno; potete scriverle qui nei commenti o parlarne nei vostri blog, twitter, fb, diari personali, sui muri di casa a memoria dei posteri. Fate vobis.

La pia donna (mia genitrice) prima ha addobbato un albero del tutto similare a uno di Gotham City quando era ostaggio di Mr Freeze. (appena posso seguiranno prove fotografiche. Sappiate solo che Ciccio, vedendolo, ha detto che Babbo Natale si spaventerà e non mi porterà nessun dono).

Sempre la pia donna, si è rifiutata di farmi due pan di spagna per un dolce che dovevo fare per il piccolo party di domani sera. Siccome ne aveva già fatto uno, ho detto “vabbè faccio l’altro” e lei s’è indispettita. Morale della favola, au moment niente secondo pan di spagna.

Il caricabatterie del mio portatile, comprato con amore a settembre, sta già dando i primi segni di forfait. Grazie, Maya, grazie. Presto porterò il portatile dal Papa per una benedizione plenaria.

Ovviamente piove.

Tentando di mettere un po’ d’ordine, trovo una bottiglietta in plastica trasparente in un vaso di terracotta vuoto fuori al giardino. Convinta che fosse acqua, la apro e la svuoto in una pianta… pochi attimi dopo, sento uno strano odore e comprendo che non si trattava di semplice acqua ma di acquaRAGIA, dunque come McGyver, prendo un mezzo di fortuna, rimuovo il terriccio dove avevo versato quella roba, lo metto in un sacchetto di plastica che rivesto con altri tre sacchetti per evitare la corrosione e dunque vado a buttarlo. Una follia, lo so.

Mentre facevo la fila per fare la fila alla posta (perché nell’ufficio dove vado io, prima devi fare la fila all’esterno, se resisti e sopravvivi entri dentro, dove troverai il sacro Graal del Bancoposta) una vecchia maledetta prima mi supera, poi  quando la redarguisto della cosa mi da della “SIGNORA” A ME! CHE SONO GIOVINISSIMA… vi rendete conto??? E poscia, approfittando di un momento di distrazione poiché stavo twittando  leggevo la mail, prende il numeretto prima del mio!!!! Assurdo.

E la giornata di oggi deve ancora finire.

 

Advertisements

About La Rockeuse

Eh, ce ne sarebbero di belle da dire.
This entry was posted in Bimbominkiate, Carolina Invernizio, Giornalismi&giornalai, La sfiga, Legge di Murphy, Non vi drogate bambini, Orrore a 33 giri. Bookmark the permalink.

15 Responses to I Maya si sono abbattuti su di me

  1. ailuiG says:

    Sono felice che lei non sia morta, signora! HAHAHA :’)

  2. jesslan says:

    Crozza è il numero uno! Quanto lo adoro non si sa! Bello anche il richiamo a Gotham…porta pazienza tesoro! Finirà sta giornata! Se può consolarti, io stasera dovrei andare a cena a 30km da casa e attualmente non riesco a vedere neanche la macchina in cortile (5m di distanza circa) da quanta nebbia c’è!

  3. Sole Fiore says:

    😀 Mi fai ridere. Perchè non pubblichi un libro di racconti pirla?

  4. Salvo says:

    Stendiamo un velo pietoso sulla giornata, domani andrà meglio (speriamo ^^)

  5. mellie says:

    A me la piagenitrice ha distrutto un flacone di fondotinta revlon (comprato da una settimana).
    L’ho presa molto male.
    Ah lo schermo del mio computer è diventato rosso vivo! Cioè tutto ciò che è nero è diventato rosso. °_°

  6. Ellie says:

    I Maya dovevano proprio avercela con te!

  7. Chiara says:

    Quando si viene chiamate “signora”, una parte della nostra bimbaminkia interiore muore. Sigh. So che spesso lo si fa per educazione, ma pure per me tutte le volte è un trauma 😛

Dammi amore!

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s