La violenza sulle donne

Miei amati,

oggi come sapete è la giornata contro la violenza sulle donne. Leggendo un po’ di cose qui e lì, perché contavo di scrivere qualcosa di sensato qui sul blog, mi sono imbattuta in una cosa agghiacciante (per dirla con Conte) scritta da uno dei miei contatti facebook, quindi per privacy non posso riportarla qui ma vi assicuro che mi ha fatto accapponare la pelle, anche perché questa persona non è proprio un troglodita, il che è ancora più triste.

Questo diceva che non c’è violenza sulle donne perché vengono uccisi anche tanti uomini e nessuno parla e anzi, nessuno dice nulla quando una donna uccide il proprio compagno. A parte che è un’idiozia, perché direi che l’omicidio è grave sempre e comunque, non importa chi lo fa ma quello che a questa persona sfugge forse sono i dati statistici. Non lo dico certo io che ogni anno tantissime donne subiscono violenze domestiche e non, senza nemmeno confessarlo il più delle volte, perché è difficile, perché si vergognano, per non subire gli sguardi indagatori della gente.

Dire che “pure gli uomini hanno problemi” e “c’è qualche donna che ammazza il compagno” è una follia, oltre che una banalità. Spesso mi è capitato d’incontrare donne giovani e meno giovani con alle spalle storie allucinanti, che nonostante questo continuavano a portare avanti le loro esistenze senza farsi aiutare, con grande dignità. Il cambiamento che giornate come queste dovrebbero sortire, almeno secondo me, è che tutte queste violenze nascoste vengano fuori, che le donne riescano davvero a liberarsi da pregiudizi e preconcetti e denuncino chi fa loro del male senza temere più nulla.

About La Rockeuse

Eh, ce ne sarebbero di belle da dire.
This entry was posted in Giornalismi&giornalai, Me, Orrore a 33 giri, Scoop!. Bookmark the permalink.

2 Responses to La violenza sulle donne

  1. Esatto! Purtroppo c’è ancora tanta ignoranza e cecità, e molta anche da parte di donne represse, schiave, che se il compagno le lascia x esempio si sentono delle fallite, come se il giudizio di quell’uomo fosse la Verità Assoluta, non sono capaci di tirarsi su e autostima non ne parliamo nemmeno, e queste sarebbero pure le più fortunate, quelle che non ci rimettono la pelle, quelle che si credono libere perchè magari l’8 marzo vanno agli spogliarelli o a cazzeggiare con le amiche. La donna ahimè, è ancora oggi una schiava e qui che almeno non abbiamo lapidazioni o torture simili per reati che non sono nemmeno reati (vedi il tradimento), ancora siamo vittime di ricatti sessuali e non solo per ottenere una foto su una rivista o la parte in uno spot ma anche per ricoprire ruoli importanti e di potere. E’ pieno di ragazzette che si vantano di essere belle così avranno vita facile…è davvero vergognoso e decisamente avverso al progresso.

    • La Rockeuse says:

      Concordo totalmente. La bellezza è di sicuro un elemento in più, una carta in più da giocare…ma non per sempre. E’ una cazzata tentare di costruire solo su di essa la propria fortuna.
      Ugualmente, le donne che per scelta si fanno mantenere e non lavorano non so come facciano: mi dispererei a non avere una mazza da fare tutto il giorno perché ok fai shopping, esci, ti diverti… e poi? Mica puoi fare questo tutta la vita!

Dammi amore!

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s