Cucina con Rory: l’American Pie

Granny Rory’s American Pie

Miei cari,

per la gloriosa non rubrica “Cucina con Rory”, oggi vi presento la mia personale versione dell’American Pie. Si, so di non essere figa come Ale Borghese… ma anche io ho il mio perché… o per come…

American Pie della nonna Rory

Ingredienti:

Per la pasta:

Farina 00 300 gr.

Burro 150 gr.

Acqua fredda 50 gr circa

Per il ripieno:

800 gr. di mele bianche

200 gr. di pere (vanno bene tutte, purché non siano troppo farinose)

2 cucchiai di Pisto (che sarebbe cannella e noce moscata)

una tazzina di Liquore Strega (della Strega Rory)

100 gr. di zucchero

1 cucchiaio pieno di farina

1 pizzico di sale

Procedimento.

1. Mettete su un bel disco, perché vi toccherà impastare. Lasciate ammorbidire il burro (io lo tengo un po’ sul fuoco in un pentolino) quindi unitelo alla farina e iniziate a impastare. Quando i due saranno più o meno congiunti, unite piano piano l’acqua. Impastate per bene, finché il tutto sarà omogeneo. Fate una palla, mettetelo nella pellicola trasparente e adagiatelo in frigo per mezz’ora.

2. Qui fatevi aiutare se volete, perché la cosa è lunga. Sbucciate mele e pere e tagliatele a tocchetti piccoli. Quindi unite lo zucchero, il pizzico di sale, il pisto, lo strega. Mischiate bene, mi raccomando!

3. Ora tocca a voi. Prendete un ruoto non grande (massimo 25 cm di diametro) e foderatelo con la carta forno. Prendete il vostro impasto, lo dividete in due parti (una più grande e una più piccola) e muniti di matterello, iniziate a stendere quella più grande. Fatela sottile. Una volta stesa, adagiatela sulla carta da forno (che potete pure togliere dallo stampo, per comodità).

4. Adesso viene il bello: metteteci dentro il composto di mele, livellando tutto perché non ci siano brutti bozzi. Stendete l’altro pezzo di pasta e con questo copriteci il composto di mele. Arrotolate gentilmente i lati, che di sicuro deborderanno e pigiateli delicatamente. Prendete una forchettina e pigiate i dentini sul bordo, in modo da fare un simpatico ghirigoro rigato. Poi spennellate la superficie con del latte.

5. Mettete in forno caldo a 200 gradi per 20 minuti. Poi abbassate a 180 e tenete per altri 20 minuti. Infine, abbassate a 160 e finite di cuocere per altri 20 minuti. Spegnete il forno, cospargete la superficie della torta con zucchero semolato o a velo, tenetela altri 4 minuti nel forno caldo ma spento e… il gioco è fatto!

A voi piace l’American Pie? L’avete mai provata?

 

About La Rockeuse

Eh, ce ne sarebbero di belle da dire.
This entry was posted in Bimbominkiate, Carolina Invernizio, Fotografie, Non vi drogate bambini, Orrore a 33 giri. Bookmark the permalink.

14 Responses to Cucina con Rory: l’American Pie

  1. Si può avere un pezzo a casa?
    Comunque sono tremendi questi programmi di cucina proprio perché alla fine non puoi mai mangiare! 😦

  2. Pipkin says:

    Mai provata, però dev’essere buona!
    Colgo l’occasione per farti l’in bocca al lupo per domani, vedrai che sarà una passeggiata…fatti viva appena possibile! Un bacio 🙂

  3. jesslan says:

    Appena trovo l’ispirazione ci provo! Mi ispira un sacco, ha proprio una bella faccia! 🍴🍰

  4. ellevibi says:

    Io adoro qualsiasi torta con le mele, in particolare queste tipo pastafrolla! Bellissima, non sapevo non ci volessero le uova. La casalinga che è in te la sa lunga 😉

  5. ailuiG says:

    Ma tu ci vuoi tutti obesi? :p
    Portala domani in ospedale, magari ti ingrazi i medici e.e

  6. Aleja says:

    Perchè ti vedo bene posarla sul davanzale a farla raffreddare xD ?

  7. ellevibi says:

    Come stai? Tutto bene? dacci notizie!

Dammi amore!

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s