La magica storia del meraviglioso pannetto (di microfibra)

Il magico pannetto nella sua misura ottimale per pulirsi il viso!

Miei cari,

non temete, questo non è un post girlie: il pannetto può infatti essere usato anche dai ragazzi perché ammettiamolo, i problemi di pelle ce li abbiamo tutti! Questo è un modo semplice ed economico per pulirsi bene il viso, quindi vi consiglio di tentare. In giro per il web ci sono parecchie recensioni ma io ho pensato di dare il mio parere nudo e crudo, come sapete.

Cos’è?

Il pannetto di microfibra è una vera e propria pezza di quelle con cui potete anche pulire i mobili di casa vostra e che potete trovare praticamente ovunque a prezzi anche irrisori. In realtà, ne esistono anche esemplari chic acquistabili in farmacia ma onestamente, io ne ho uno comprato al supermercato e mi sembra identico e se non ha causato problemi alla mia pelle che è di carta, penso possa essere usato da tutti.

Come si usa? 

Il mio pannetto aveva delle istruzioni che suggerivano di farlo bollire in acqua 5 minuti prima di utilizzarlo per la prima volta. Visto che comunque dovreste lavarlo prima di usarlo, vi consiglio di fare così e amen, tanto non ci si mette nulla. Altro piccolo trick: se è grande, tagliatelo a rettangoli, sarà più facile da usare, da far asciugare e da portare in viaggio. Il pannetto ha due lati, uno leggermente ruvido e l’altro più liscio: se volete andare a fondo, scavando nei vostri pori come Indy Jones, andate di ruvido, altrimenti c’è il liscio.

…e quindi?

Dopo esservi struccati e/o lavati il viso, bagnate il pannetto, strizzatelo e passatelo con delicatezza sul viso e sul collo, vi toglierà tutto lo sporco di questo mondo. Siccome può risultare aggressivo, vi consiglio di passarlo solo una volta al giorno. Dopo di che, passate un tonico (se preferite) e la vostra cremina idratante preferita. Ricordate di lavare il pannetto con il sapone neutro (tipo quello intimo) e di lasciarlo asciugare bene per evitare che i batteri maledetti (vi odio e vi sterminerò) ci diano noie.

Se avete altre domande/curiosità sono qui!

p.s. ma qualcuno ha mai usato il pannetto? e come mi trovate? 

Advertisements

About La Rockeuse

Eh, ce ne sarebbero di belle da dire.
This entry was posted in Bimbominkiate, Carolina Invernizio, Legge di Murphy, Orrore a 33 giri, Scoop!. Bookmark the permalink.

20 Responses to La magica storia del meraviglioso pannetto (di microfibra)

  1. cruezadema says:

    questa si che è una review!(dire “review”è più figo)
    “Il pannetto ha due lati, uno leggermente ruvido e l’altro più liscio: se volete andare a fondo, scavando nei vostri pori come Indy Jones, andate di ruvido, altrimenti c’è il liscio.”

    ahahah,più chiaro di così!!!
    lo provo anche io (supermercato for EVA END EVa “vicino di casa cit”)

    *

  2. le mille me says:

    ahahahah! vuol dire che proverò il pannetto, metterò in pratica i 5 consigli e poi vedremo se divento figa e con la pelle perfetta!!
    se non sbaglio ho preso da te anche l’idea dell’amido come cipria,… mi stai rivoluzionando la vita 😉

  3. tizy1289 says:

    Il mio pannetto non ha il lato ruvido e il lato meno ruvido! ç__ç
    Disgrazia, dici che funzia comunque?

  4. Pipkin says:

    Oddio, posso dire che l’idea di passarmi lo swiffer in faccia mi inquieta da morire? :O

    Personalmente uso da anni la paglietta che si passa sui piatti, quella sì che dà soddisfazioni.

  5. jesslan says:

    Mi sono riscritta, vediamo se adesso mi arrivano le mail quando pubblichi! O ti aggiungerò anche a bloglovin, così o uno o l’altro andrà si spera!
    Devo provare sto panno in microfibra! Adesso che è ricominciata l’università ho già la fronte a pois!

  6. Pingback: Beauty Cues: Skin Care routine autunnale | La Rockeuse

Dammi amore!

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s