“Cosa aspettarsi quando si aspetta” oppure di come convincersi a non avere figli

Tranquilli, per ora niente rockeusini in giro, è solo la recensione del film!

Miei cari,

ieri, in base a non so quale squilibrio ormonale, mi sono idiotamente lasciata convincere a vedere questo film. Non commettete il medesimo errore perché sia che desideriate tanto un figlio, sia che siate terrorizzate dall’ipotesi di averne uno, rimarrete traumatizzati in ogni caso. Anche se siete uomini.

La trama è piuttosto semplice, ci sono diverse coppie collegate tra loro grazie a legami più o meno fittizi, in attesa di un bambino e il film parla delle loro storie, che ovviamente s’intrecciano benché siano molto differenti tra loro.

C’è Cameron Diaz che è una specie di guru del fitness, che conduce un programma stile Real Time di nome “Perdi e Piangi” in cui fa perder peso alla gente, che si trova incinta per caso. C’è Elizabeth Banks, una libraia pronvincialotta che vede la gravidanza come la cosa più bella del mondo e che riceve un’amara sorpresa (tra bufoli! brufoli!!!! dolori, nausee, pipì e gonfiori vari), senza contare che è costretta a competere con la giovanissima suocera Brooklyn Decker che non solo è fighissima ma aspetta anche due gemelle senza accusare il minimo malore. Poi c’è JLo, una fotografa che vuole adottare un bimbo etiope e infine ci sono NATE DI GOSSIP GIRL (AHHHH!) e la versione ancor più brutta di Kristen Stewart che fanno un figlio per sbaglio (la vita non va meglio) e faranno una fine più o meno tragica.

Il film è il ricettacolo di ogni orrore che ci si aspetta durante la gravidanza: dolori, perdite ematiche, sbalzi d’umore, problemi ormonali… ci mancava solo qualche rito satanico e poi eravamo davvero al completo. Sinceramente, non avevo idea che molte donne incinte si facessero la pipì addosso (???) e mi è  venuto quasi da piangere all’idea, unitamente a quella delle perdite di sangue, si capisce. La cosa che poi faceva maggiormente incazzare era vedere quella ganza di Brooklyn Decker che starnutendo riusciva a partorire una delle figlie, roba da fantascienza proprio. Poi sorvolerei sulle scene dei parti, perché erano davvero allarmanti, anche se di certo rappresentano un’ottima prova recitativa delle attrici sopraccitate.

Non fraintendetemi, non ho mai pensato che aspettare un bambino fosse una cosa da poco, anzi ma questo film mi ha veramente terrorizzato, anche perché doveva essere una commedia e invece è un qualcosa di estremamente mediocre che non fa ridere neanche per sbaglio, il che, se ci pensate, è un’altra tragedia. Altra tristezza è il buon NATE che nel film è il tenutario di un CAMIONCINO CHE VENDE PANINI, tipo Gigin è sem n’amic per intenderci… una cosa che si commenta da sola. Perciò datemi retta, prendete questi 7-10 euro che avreste speso per andarlo a vedere e andate a bere!

p.s. qualcuno di voi l’ha già visto? e volete ancora dei figli?

Advertisements

About La Rockeuse

Eh, ce ne sarebbero di belle da dire.
This entry was posted in Bimbominkiate, Carolina Invernizio, Giornalismi&giornalai, La sfiga, Legge di Murphy, Non vi drogate bambini, Orrore a 33 giri. Bookmark the permalink.

31 Responses to “Cosa aspettarsi quando si aspetta” oppure di come convincersi a non avere figli

  1. Mr. Nik™ says:

    Fortunatamente l’idea di avere figli non mi è mai passata neanche per l’anticamera del cervello.

  2. Bob says:

    continuo a pensare che non ti vedo a fare la mamma.

  3. M.Elly says:

    che meraviglia sapere che non diventerò mai madre 😀

  4. Adriana says:

    Ma la frase del balcone sul poster l’hai aggiunta tu con qualche diavoleria informatica, vero? Verooooo? 😀

  5. DavveroInfantile says:

    L’ho visto venerdì ed è stata un’esperienza terribile, pur con la consapevolezza di non volere figli! Le scene dei parti poi… puro horror!

  6. Adriana says:

    Mah, da sempre le donne hanno gravidanze e partoriscono, oggi poi la medicina aiuta molto. Senza dubbio ci sono delle situazioni difficili, ma credo che per fortuna siano una minoranza.. io non mi impressionerei.

  7. Non l’ho visto e letto questo, non lo vedrò 🙂

  8. tizy1289 says:

    Io volevo andare a vederlo solo per traumatizzare il mio moroso. Non hai idea di come io mi diverta facendogli vedere “Non sapevo di essere incinta” e “24h in sala parto”. E’ puro sadismo!XD

  9. carlomirante says:

    Oddio…già sento puzza di cacca

Dammi amore!

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s