Crescere – 5 cose da fare adesso

 

Miei cari amanti del rock’n’roll,

sono forse giunta al punto di non ritorno?

Sono diventata vecchia o lo sono sempre stata?

Cosa dovrei fare adesso?

Ecco una lista di 5 cose che secondo gli altri (famiglia, amici, mia nonna) dovrei fare e che di certo non farò. O meglio, voglio lanciarmi (da sola) una sfida e voi sarete i miei testimoni: se tra un anno avrò atteso almeno 2 di questi proponimenti, vorrà dire che sono diventata veramente na vecchia.

1. Diventare una persona seria. Ossia non so, svegliarmi sempre presto, vestirmi sciurescamente, dire sempre di sì, essere temperante, non bere troppo… tutte cose che vedo molto dure anche a 80 anni.

2. Diventare una professionista seria. Quindi, diventare una giornalista seria. Non lo so, io stimo colleghe come la Gabbanelli e anche un pochino la Annunziata, però non mi ci vedo proprio come loro. D’altronde, non mi auguro mai la fine della Soncini (argh) però per me serietà non sono manco le sorelle Parodi…d’altronde, hey, io sono una giornalista musicale (!) posso mai diventare una persona seria?!

3. Sposarmi, andare a vivere con qualcuno. Dolente nota, per questioni che magari vi dirò in un giorno di November Rain quando saremo tutti depressi. Prima ero contrarissima al matrimonio ma adesso devo dire, ho cambiato idea. Chissà, questa è una cosa che mi piacerebbe fare ma magari in un futuro, ora andrei a convivere magari.

4. Avere un figlio. Questa è mia nonna che vuole un bisnipotino. Ma ve lo immaginate uno figlio a me? Io, francamente, no. Perché o esce un puttino biondo-biò tipo me, oppure un mostro o tutt’e due. Tra l’altro, ho sentito che l’80% delle donne in gravidanza teme di aspettare un essere mostruoso o addirittura satana… so che è brutto da scrivere però…

5. Scrivere un libro. Questo è mio cugino che pressa perché io scriva un libro. Forse pensa che diventerei famosa e lui potrebbe fare il mio agente letterario, chissà. Fatto sta che è una delle cose che potrei fare, a patto che fosse una trashata mai vista, perché come sapete, io non sono affatto una scrittrice e dunque posso esordire nel campo solo con un qualcosa che mi competa, che sia dunque allucinante.

Secondo voi riuscirò nella mia impresa di compiere almeno due cose?

Advertisements

About La Rockeuse

Eh, ce ne sarebbero di belle da dire.
This entry was posted in Bimbominkiate, Carolina Invernizio, La sfiga, Lavoro, Legge di Murphy, Non vi drogate bambini, Orrore a 33 giri. Bookmark the permalink.

15 Responses to Crescere – 5 cose da fare adesso

  1. Bob says:

    Non ti vedo nè sposata, nè a fare la mamma, mi dispiace, pure come persona seria non ci stai proprio, prova col libro che invece secondo me va bene.

  2. MiaMaria says:

    Ciao Rory,
    per me potresti fare tutto e ti auguro tanta fortuna!
    Ma hai scurito e tagliato i capelli?
    ciao!

  3. Salvo says:

    Ciao, io ti seguo da poco, ma posso dire che secondo me potresti fare di tutto, e ti auguro tanta fortuna!! un consiglio solo non considerarti vecchia!!!

  4. cruezadema says:

    le nonne che vogliono che sforniamo nipoti ahah
    adoro leggerti,non mi diventare seria troppo in fretta eh..

  5. Aleja says:

    Tipo che tra un otto-nove anni sarò esattamente come te con mia nonna che mi pressa ma si spera con il libro già pubblicato ò-ò
    Ti seguo comunque 🙂

  6. tizy1289 says:

    Già solo il fatto che tu abbia cambiato idea sul matrimonio è indice di vecchiaia! 😛
    La mia nonna paterna preme per il bisnipotino, io le ho risposto che a 23 anni fatico a badare a me stessa ed è già tanto che faccia dei pasti regolari quando non ci sono i miei, figurarsi badare ad un moccioso urlante. Che, alla fine, avere il moroso è un po’ come fare la mamma o la babysitter, visto che mi ascolta una volta sì e venti volte no, e non è in grado di capire se fuori fa freddo oppure fa caldo, e se si ammala poi è uno scassa coglioni.
    Io voglio scrivere un libro per ragazzine allupate, una puttanata alla moccia. Voglio fare i miliardi sfruttando le frustrazioni delle casalinghe disperate come Cinquanta Sfumature di grigio. Per scrivere capolavori ci vuole troppo impegno, e poi la serietà implica troppo impegno. Ergo, meglio scrivere una trashata e far miliardi con quella. XD

    • tizy1289 says:

      impegno – impegno. MMh, si vede che è tardi e ho sonno!XD

    • La Rockeuse says:

      Aahahah hai capito il mio mood praticamente :p
      dunque, io non ho tanta intenzione di diventare mamma, almeno non ora… non ho proprio la pazienza nè il denaro necessario per crescere un figlio come dico io, ossia facendogli avere le scuole migliori e tutto ciò che ho avuto io e anche di più!
      Mia nonna aspetterà ancora… :p

Dammi amore!

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s