Pensavate di esservi liberati di me?

Grosse Grosse  novità in casa Disagio! p.s. la borsa marrone che vede non è una vera Birkin, ci tengo a specificarlo per le malelingue che passano di qui e mi credono una benestante.

MI SIETE MANCATIIII!

Miei amati,

sono stata via dal mio babbu-ino per via dei lavori nella mia stanza. Per la cronaca, la parete fa ancora cagarissimo perché abbiamo problemi di umidità mostruosi in tutto il palazzo, perciò amen e soldi buttati praticamente. Mi sono ammazzata a rimettere tutto in ordine ma comunque sembra che io viva in un campo nomadi, voglio morire.

Sostanzialmente, mi è mancato scrivere, chiacchierare con voi, leggere gli altri blog… lì non avevo un pc mio e scroccavo quello di papà solo per scrivere qualcosina per YOUng, poi sono stata molto tempo con lui perché non lo vedo quasi mai come sapete e per fortuna non ci siamo strozzati a vicenda nemmeno una volta. Chiaramente, mia mamma s’è incazzata che sono stata da lui ma questa è un’altra storia.

Non mi è successo un granché in questi giorni, tranne fare le analisi del sangue. Anzi, pregate per me e con me che io stia bene perché ho sempre il timore d’aver contratto qualche strana ed incurabile malattia per cui finirò come Elvis senza però averne avuto le doti canore ed il successo. Povera me, ansia.

Ultimamente, vedo sempre più gente che vuole fare la “carriera” universitaria, ossia insegnare all’università, fare il dottorato, fare la ricerca…. in periodi come questi in cui tutto il nostro apparato scolastico è in crisi mostruosa. Ma che senso ha? A che pro? Sono sciocchi anacronismi oppure amore per il vintage?

I saldi di quest’anno mi hanno molto delusa. Si vede che c’è crisi, le cose carine da comprare sono poche oppure non sono scontate, una vera e propria sola. Per esempio, da Carpisa scontano tutto ma non le valigie, cosa priva di senso secondo me, anche perché a me serviva proprio una valigia e sono rimasta fregata chiaramente.

Ho bisogno di un posto di lavoro in Papuasia. Sapete se qualcuno cerca una giornalista lì giù? sigh.

Col caldo dormo sempre peggio, mi sa che mi toccherà fare come il giardiniere de I Simpson e darmi una botta in testa. Anche  a voi il caldo favorisce l’insonnia?

Oggi parlavo con un’amica di mia mamma che è psicoterapeuta. Lei mi diceva che un uomo o una donna non dovrebbero mai fissarsi nell’amare qualcuno che non li desidera, magari costringendolo in qualche modo a fidanzarsi-sposarsi, perché poi ne pagano sempre le conseguenze. La cosa mi ha fatto riflettere, perché a chi non è capitata una relazione in cui noi (o l’altro) eravamo palesemente più presi o convinti rispetto alla nostra controparte? Però noi l’amavamo e non l’avremmo mai mollato, pur sapendo di soffrire, perciò perseveriamo nell’errore. E dunque siamo tutti masochisti?!

Sto diventando Gigi Marzullo.

p.s. ma volete la recensione di 50 sfumature di rosso? offre la casa!

E voi? Che mi raccontate? Aggiornatemi!

Advertisements

About La Rockeuse

Eh, ce ne sarebbero di belle da dire.
This entry was posted in Bimbominkiate, Carolina Invernizio, Giornalismi&giornalai, La sfiga, Lavoro, Legge di Murphy, Non vi drogate bambini, Orrore a 33 giri, Scoop!. Bookmark the permalink.

17 Responses to Pensavate di esservi liberati di me?

  1. Bob says:

    Ti sei trasferita per caso?
    Sei andata a vivere con Cappellini tuo?
    falla la recensione, dai, fatto trenta.

  2. tizy1289 says:

    Sono una di quelle che vorrebbe diventare insegnante universitaria, o almeno assistente..O meglio, mi piacerebbe. Ma per ora studio, e mi accontento di dar ripetizioni. Un domani chi lo sa: potrei avere culo, o non potrei averlo. Non mi fascio la testa ora!XD
    C’è di bello che forse forse, la mia relatrice sembrerebbe intenzionata a prendermi come sua assistente, all’università Cattolica a Bs. Dovrò fingermi una brava ragazza casa e chiesa (soprattutto chiesa), ma non è un problema, in fondo l’ho fatto durante tutta la triennale. Anche se non sono poi bacchettoni in Cattolica, un docente ci disse addirittura di esser comunista e anticlericale. Ergo, se hanno preso lui magari prendono pure me. Magari. Intanto sognare non costa nulla, no?XD
    PS: bella la tua camera!
    PPS: Sì, sei mancata! U.U
    PPPS: non scrivevo PS da quando scrivevo lettere ai miei amici alle medie.XD

    • La Rockeuse says:

      ohhhh :* dolcezza!
      mi sei mancata anche tu!
      dunque, ti auguro il meglio anche se è una carriera assolutamente difficile. Dalla tua hai che sei giovane, perciò anche se ti va male puoi sempre prendere un’altra vita. Ma tu sei una delle poche giovani che conosco che vogliono far carriera universitaria, gli altri son tutti vecchi ciucci!

      • tizy1289 says:

        Vecchi ciucci, mi piace!
        Preferirei la carriera universitaria a quella di insegnante di liceo o delle medie..Se devo essere sincera, i ragazzini mi spaventano, sono un po’ troppo turbolenti. Presi da soli sono assolutamente innocui, il problema è il branco, e non credo di avere il polso necessario per tenere a bada una classe di ragazzini..
        Mi piacerebbe anche diventare ricercatrice storica, lavorare nei musei, anche scrivere per una rivista storica..Ho tanti sogni per la testa, ma per ora rimangono tali..^^

      • La Rockeuse says:

        si io non sono proprio portata per l’insegnamento 😦
        comunque ti auguro il meglio, vorrei che ce la facessero persone come te, GIOVANI!

      • tizy1289 says:

        Awn, sei un tesoro, grazie! ^^ :*)

  3. Sono alle prese con l’infinito esame di gastroenterologia (a proposito, non temere per l’esame del sangue..). Dormo con l’aria condizionata sparata, anche se lacrimo dalla mattina alla sera. E’ un’estate che non vedo, non sento, non ascolto. Quanto all’amore “masochista”.. credo che amarsi davvero, significhi non raggiungersi mai del tutto. E’ la chiave per far funzionare un rapporto.. mai darsi per scontati. Il masochismo che dici è anche la tipica sfida femminile del “lo cambio, e lo conquisto”.. nobili intenti, però o funziona in breve tempo, oppure.. le persone non cambiano, crescono, maturano.. non si trasformano (“Crocerossina” Mode: FAILED). Okay.. sono in vena di boutade (o “bouttanate” se preferisci).. forse è meglio che mi eclisso sui libri, invece di dare sfogo a questo mio “mezzanottino” flusso di coscienza:)

    • La Rockeuse says:

      ma no resta pure qui da me! mi dai anche conforto :*
      ad ogni modo, io sono d’accordo con lo spirito di conquista ma quando vedi che uno proprio non ti caga, secondo me è meglio battere la ritirata. O dici che è un ragionamento troppo freddo e calcolato, senza ammore?

      • Sono d’accordo.. diciamo che ponevo la cosa su un piano differente. Va bene conquistare.. altro è convincersi di poter cambiare una persona:) non so.. come la vede madame?

      • La Rockeuse says:

        beh si, nel senso che nessuno cambia, anche se ci sembra, alla fine sotto-sotto si rimane sempre quel che si era, almeno questa è la mia esperienza. Anche il conquistare in certi casi secondo me non è fattibile, magari la persona “cede” alla nostra corte ma comunque non è pienamente convinta di stare con noi, di amarci… e sono dolori!

  4. Adriana says:

    Che l’università e l’istruzione in generale siano messe male è innegabile, però mi fa piacere sapere che ci sono persone che sperano di potervi lavorare. L’importante è che siano giovani e preparate, non quarantenni iper fuori corso raccomandati.
    Per un po’ ho avuto una relazione del tipo ‘io ti amo di più’, da quando sono riuscita a liberarmene sto infinitamente meglio. Purtroppo a volte in questi casi si crea quasi una dipendenza, quindi non è facile uscirne (forse sarebbe opportuno rivolgersi a uno psicoterapeuta o comunque a un esperto).
    Voto per la recensione delle Sfumature di Rosso 😀 Fra l’altro, sto leggiucchiando il primo e medito sull’opportunità di stroncarlo sul mio blog.. è davvero agghiacciante.

    • La Rockeuse says:

      Siiii stroncalo anche tu *_* così ci divertiamo ulteriormente!
      Per quanto concerne l’università sono d’accordo, il dramma è che fanno carriera SOLO i raccomandati quarantenni, perché vedo che molti riescono a vincere il dottorato ma ad esempio senza borsa, il che è na fregatura.
      per quanto riguarda l’ammmmore: sarò in un periodo in cui non ho voglia di soffrire ma comunque non penso valga la pena struggersi per uno che comunque non ci ama come dovrebbe, meglio veramente lasciar perdere e convincersi che è meglio così. Magari poi, se lo si lascia stare, lui ci vede in un’altra ottica e torna da noi :/

  5. Adriana says:

    P.s.: carina la simil-Birkin, dove l’hai comprata?

  6. Io ho deliberato da tempo che l’università (la (in)Sapienza poi puoi immaginare…) è una gabbia di matti quindi sto cercando di disintossicarmene il più possibile: in pratica faccio gli esami studiando solo il giorno prima sui riassunti di internet perché non credo che questi prof baroni della specialistica sappiano tanto più di me in materia… finora il metodo ha funzionato sempre: dovevo fare l’attrice, non l’aiuto regista 😀 Massimo rendimento, minimo sforzo, tanto la sofferenza non ripaga mai…

Dammi amore!

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s