L’ex bussa sempre due volte

Foto che apprezzo non certo per lo scoscio (non un granché) ma per la luce che mi piace molto.

Miei amati,

tempo fa, la mia amica Mary aveva affrontato lo scottante tema degli ex sul suo blog. Personalmente non mi ritengo un esperta in tema di sentimenti (anzi) però siccome ultimamente mi è capitato di discutere con più persone dell’argomento, volevo intavolare questa discussione.

Tendenzialmente, vi dico che la/il vostra/o ex prima o poi si rifà sempre vivo, a meno che non si sia trasferito così lontano da non avere una connessione internet oppure non abbia fatto una brutta fine (poverina/o). Lo fa per sms, telefono, mail, twitter, facebook… insomma, i modi per tornare a farsi vivo nelle vostre esistenze sono tanti. Anche se per lei/lui avete sofferto, vi siete strappati i capelli, avete pianto, vi siete ubriacati per tutto il periodo natalizio, avete composto canzoni schifosissime e tristi, il mio suggerimento è NON APRITE QUELLA PORTA. Perché poi si innescano tre macro-fenomeni da cui difficilmente si scampa.

LA RICADUTA. Ci ricascate, perché vi mancava troppo e i ricordi erano troppo vividi e belli. Iniziate quindi con lui una relazione alquanto torbida e complicata, perché giammai volete tornarci insieme ma nemmeno stargli lontano. Soluzione: tagliate drasticamente.

LA VENDETTA. Questa/o idiota maledetto è tornato. E’ tempo dunque di far scorrere il suo sangue. Se lui ritenta un approccio il gioco è fatto, potrete ricambiarlo con una bastonata in testa, se invece non lo tentasse potrete subdolamente fingere un riavvicinamento per poi, all’uopo, spaccargli una cosa in fronte. Soluzione: evitate di rivederlo. Gli avvocati costano troppo e la galera è brutta.

AMLETO. Ora che è tornato/a riaffiorano mille dubbi. Forse dovreste dargli una nuova possibilità, forse è l’uomo della vostra vita, forse forse forse. Fermatevi, sedetevi, prendetevi una birra (una cedrata se siete astemi) e riflettete: perché vi siete lasciati? vi ricordate tutte le volte che rompeva perché voi volevate andare a vedere al cinema Harry Potter e lui vi sfotteva? e via discorrendo. Ricordatevi che lui è sempre quella persona e che le vostre idiosincrasie, quelle che in un modo o nell’altro vi hanno portato alla rottura, torneranno sempre. Se poi proprio siete convinti e ci volete riprovare, fate un tentativo… magari vi va anche bene. Soluzione: riflessione e ponderazione.

Personalmente ho passato tutti e tre gli stadi. Mi è andata sempre maluccio e quindi adesso ci vado coi piedi di piombo, il che non vuol dire che se un mio ex mi ricontatta inizio a gridare tipo invasata ma con grande sincerità gli dico di rimanere nell’antro dove era rimasto tutto questo tempo.

 E voi? Che ne pensate? tornereste con un ex? 

Advertisements

About La Rockeuse

Eh, ce ne sarebbero di belle da dire.
This entry was posted in Bimbominkiate, Carolina Invernizio, La sfiga, Legge di Murphy, Non vi drogate bambini, Orrore a 33 giri. Bookmark the permalink.

20 Responses to L’ex bussa sempre due volte

  1. Nik says:

    Se Lei tornasse, non avrei il benché minimo dubbio: la Amo ancora, l’ho sempre Amata, non posso non Amarla

  2. Penso che gli amori, certi amori.. non finiscano mai, nel momento in cui hanno avuto ragion d’essere. Il fatto che una persona non ci emozioni oggi non significa che non si incastri perfettamente nel puzzle del nostro passato.

    E capiterà di ascoltare una canzone e sentirsi ancora un po’ come allora… ecco, ricordarsi d’aver amato è un po’ come amare per sempre:)

    Se si riesce a comprendere questa cosa, forse le ricadute si può imparare ad evitarle.

    Quanto alla vendetta, se una persona che ci ha tradito, ci contatta di nuovo, abbiamo già vinto, penso. Non mi è mai successo in realtà, però penso che l’amor proprio sia il primo passo per capire davvero cosa significhi amare un’altra persona.

    • La Rockeuse says:

      Sei saggio!
      Quel che dici è vero ma ci vuole grande maturità per questo, soprattutto per aver amor proprio, perché troppo spesso, vuoi per immaturità, vuoi per superficialità, non pensiamo nemmeno che quello che desideriamo potrebbe non essere ciò di cui abbiamo bisogno, come diceva Oscar Wilde (grossomodo).
      Per dire, anche se desideriamo il ritorno del nostro ex, magari questo non è la persona giusta e via discorrendo…
      Ci vuole maturità, insomma 🙂

  3. ladiesman7it says:

    Boh, di solito se ci si lascia qualche motivo c’è.. quindi… non credo proprio.. forse sotto offerta di denaro, ovviamente sostanziosa, almeno 8 zeri, o qualche villa in qualche posizione strategica 😀 altrimenti, come si dice.. col c**** 🙂

  4. carlomirante says:

    Il problema reale è che le relazioni umane non funzionano….però mai dire mai…

    buona serata…. 🙂

  5. Pipkin says:

    Entrato (tempo fa) in fase ricaduta. Storia finita (NUOVAMENTE) dopo ben due settimane. Ecco come farsi più male di prima…dovevo aspettarmelo (d’altronde se una storia finisce è molto facile che i motivi perché si concluda allo stesso modo ci siano nuovamente, no?) e, soprattutto, dovevo “non aprire quella porta”, come dici tu. Peccato che l’amore faccia perdere la razionalità, peccato…

    • La Rockeuse says:

      Lo so, lo so. E’ facile dire “ma vaffanculo” ma non tanto applicarlo. Però ti dico che dopo averci battuto la testa molte volte, oramai ci vado coi piedi di piombo (o quasi), quindi magari col tempo le cose cambiano e uno riesce a razionalizzare un minimo anche queste cose qui.

  6. Adriana says:

    Ti rispondo con una frase di Miguel de Unamuno presa dalla firma di una utente delle Malve: ‘La experiencia es un paraguas que nos dan cuando ya ha dejado de llover’: ‘L’esperienza è un un ombrello che ci viene dato quando ormai ha smesso di piovere’. Vale a dire, a volte certe cose si imparano solo cascandoci. E dopo magari ci si ripete mille volte ‘Sono stato un cretino’, ma intanto, senza esserci ritrovati in quella situazione e senza aver provato sulla nostra pelle com’è, non avremmo potuto capire. L’importante è imparare dai nostri errori, perché, come dico io, ‘Sbagliare è umano, perseverare è cretino’ 😀

  7. Lifeislife says:

    La risposta buona è sempre nei versi ‘Amarti m’affatica, mi svuota dentro, qualcosa che somiglia a ridere nel pianto”

Dammi amore!

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s