50 sfumature di grigio è una cagata pazzesca

La copertina del libro!

Miei cari,

oggi vi parlerò di questo presunto caso letterario che in realtà è una cagata pazzesca. Se state pensando di acquistarlo non fatelo, utilizzate quei 15 euro circa per fare una donazione ai terremotati, compratevi una birretta, dateli a un barbone… insomma, fateci quel che volete ma non comprate questo libro!

Premessa: mi ero interessata a questo romanzo perché non solo era stato spammato in lungo e in largo da riviste, giornali e affini ma perché è stato scritto da una casalingua (ex autrice tv però, il che già mi puzza) e all’inizio vi dicono che la storia è “bondage”, il che rende il tutto assai intrigante. Chiaramente mi sono dovuta ricredere ma andiamo con ordine.

La protagonista è la solita vorrei-ma-non-posso, molto genere “sono figa ma non lo ammetto”, una malvestita con anche i capelli sporchi e malconci, una magari non brutta che però non noteresti per strada. Siccome all’inizio del libro ci sono pagine e pagine di descrizione di questa come manco nei romanzi dell’Ottocento, sotto consiglio di Law delle Vipere, ho iniziato a leggere da pagina 129, ovvero quando finalmente il mattone romanzo entra nel vivo.

[Se vi interessa: nelle 129 pagine precedenti si parla di questa tizia di 22 anni studentessa di letteratura che si chiama Anastasia che, per aiutare un’amica malata, va a intervistare il signor Grey che è uno ricco e bono ma che dice frasi a capa di cazzo genere “io sono molto ricco, ho passatempi costosi”. Comunque lei ci vede subito lungo, lui le piace ed escono insieme ma lei si mbriaca e lui le regge la testa mentre vomita sul cesso. Quindi il giorno dopo lui la invita a casa sua, ovviamente un villone esagerato]

Per farvela breve, lui le propone di andare a letto insieme, anzi di “fottere senza pietà” (cito testuali parole), poi aggiunge che vuole in realtà proporle un accordo vero e proprio che implica cose un po’ particolari e la porta nella stanza dei giochi, alla cui vista lei subito pensa, allarmata: “Di colpo, mi sembra di aver viaggiato nel tempo edessere approdata nel Sedicesimo secolo, durantel’Inquisizione spagnola. […]  Il pavimento è di legno antico verniciato. Sulla parete di fronte alla porta campeggia una grossa croce di legno aforma di X. È di mogano lucido, con cinghie suiquattro bracci. 

Sopra di essa c’è un’ampia griglia d’acciaio appesa al soffitto – quasi due metri e mezzo per lato – da cui pendono corde, catene e manette di ogni genere”. Insomma, molto genere “Mentre stai lì/col cappuccio di pelle/adesso sei il mio boia/ e dimmi “Adesso ingoia!”.

In buona sostanza, questo è un pervertito, come avrete capito. Ma un pervertito di quelli mosci e poco interessanti, insomma se vi aspettate roba hard rimarrete delusi, perché poi caccia l’accordo che è di una noia mortale, la solita cosa Dominatore-Sottomesso:

Regole:

  • Obbedienza: la sottomessa deve obbedire al dominatore.
  • Sonno: deve dormire quante ore dice lui.
  • Alimentazione: la sottomessa deve magnare poco sennò si inquarta e fa la soppressata, altro che bondage bondage.
  • Abbigliamento: il dominatore sceglie e paga i vestiti della sottomessa.
  • Esercizio fisico: la sottomessa deve fare palestra sennò crepa come è già successo a tanti poveretti. E poi sennò si inquarta.
  • Igiene personale: la sottomessa deve lavarsi
  • Altre cose noiose che non vi scrivo.

Limiti:

No ad atti che implichino fuoco, elettricità, coltelli, animali, pipì, esperimenti chimici o sociologici, botte in testa. Però nel pacchetto è compreso il fisting, che non trovo sia molto piacevole.

Insomma: no a tutte le cose potenzialmente splatter che potevano rendere il libro divertente. E va bene.

Dopodiché questi stanno lì lì per trombare e viene fuori che lei all’età di 22 anni è vergine e non si è nemmeno mai masturbata. Anzi, quando lui le chiede di toccarsi lei dice “Non lo faccio”, tout court. E lui anziché prenderla per pazza, le fa raggiungere l’orgasmo con la sola imposizione delle mani (tipo re Taumaturgo), mentre lei si interroga sulle sue reazioni, se sono di natura ormonale o altro (????). Poi finalmente trombano e lei si sente come appena uscita dalla lavatrice (????): “Ora so di cosa parlano tutti.Due orgasmi… Sono sottosopra, come se fossi uscitadalla centrifuga della lavatrice.” Come metafora era meglio “come un capodoglio arenato sulla sabbia”. Che poi, non so voi, ma io non sono mai stata centrifugata in lavatrice. La leggenda vuole che una volta mia sorella volesse mettermici dentro quand’ero neonata ma poi qualcuno passò in tempo per evitare la tragedia.

Ma la cosa migliore è che lei, sempre vergine e timorata di Dio, si scopre poi bravissima e portatissima negli ESAMI ORALI (capite a me), il tutto pure mentre sono nella vasca da bagno e lei si è giustamente acconciata i capelli facendosi le CODINE. Qui scusate ma mi sono sentita male. Sono la prima ad avere capelli che fanno schifo, specie col caldo ma le codine proprio mai… fanno Mariangela Fantozziper direttissima! Tant’è vero che questa è poi la scena: “Mi abbasso di più, prendendolo in bocca. Lui geme ancora […] Riesco a scoparlo con la bocca. Avvolgo la lingua intorno alla punta e lui flette le anche. Adesso ha gli occhi aperti, in fiamme. Stringe i denti inarcandosi e io me lo spingo ancora più in fondo, appoggiandomi alle sue cosce. Sento che le sue gambe si tendono sotto le mie mani. Mi afferra i codini e inizia a muoversi sul serio”.

Io mi immagino una cosa tipo CORRI VARENNE! VAI! Che poi, abbiate pazienza, è molto difficile che la prima volta che uno faccia sesso orale vada così sciolto e riesca subito benissimo, lo sanno tutti. Tra l’altro, la pubblicità al libro fa credere che lei diventi una specie di schiava sessuale, quando invece vanno nella “stanza dei giochi” appena due volte, robetta insomma.  Alla fine del libro, lei gli dice di essersi INNAMORATA DI LUI (????) ma lui la manda sonoramente a cagare, quindi la fiera finisce con lei sola e sconsolata che piange, pronta per il nuovo libro della sagra (che mi pare consti di tre volumi).

Come avrete dedotto, siamo dinnanzi ad una delle scemenze più inutili che il mondo della letteratura abbia mai conosciuto. Sapete che giammai ho l’intenzione di scrivere un libro perché non mi considero di certo una scrittrice ma se si fanno i soldi con ste cagate, state pur certi che ben presto vedrete anche la mia, che però comprenderà anche un alieno, una banana gigante e un concertone rock durante cui avviene la fine del mondo.

About La Rockeuse

Eh, ce ne sarebbero di belle da dire.
This entry was posted in Bimbominkiate, Carolina Invernizio, Non vi drogate bambini, Orrore a 33 giri, Scoop!. Bookmark the permalink.

71 Responses to 50 sfumature di grigio è una cagata pazzesca

  1. Author says:

    Alla soppressata son morta dal ridere 😀
    Ma quindi tutto ‘sto can can e poi nella stanza dei giochi ci vanno due volte? Che sòla, a questo punto molto meglio Youporn. E mi pare di capire che c’è di nuovo l’equazione ‘amante del bondage=pazzo fuori di testa’, ma perchééééééééé??
    Bel finale, eh 😀 Sì, credo che in programma ci siano anche ’50 Shades of Red’ e ’50 Shades of Black’, io le consiglierei di evitare accuratamente i tizi che si chiamano come i colori 😀

    • La Rockeuse says:

      Si! ma a parte che poi lui è proprio un tipo ordinario, cioè non ha proprio la facies del pazzo! è un semplice appassionato di bondage, come mille altre persone al mondo…
      MAH!
      io ho paura di leggere gli altri libri, chissà che munnezza!

  2. Author says:

    (Sono Adri)

  3. fragolinaperdovere says:

    Ahahahahaahahahahahahahaahahahahahahahahhahahahaahahah una delle migliori recensioni lette!!ahahahah e poi la direttissima per Mariangela Fantozzi è il top!!Manco i libri blue tango so’ così patetici!(e loro si che lo sono!)

  4. ahahahaha roba da matti!
    ecco perchè ho un blog…scrive sta gente non posso scrive io???
    terriBileeeee :((

  5. Secretary+squilibrato che ha ammazzato la fidanzata pochi anni fa. °_° ble

  6. ellevibi says:

    Oggi all’Esselunga c’era la pila di questo libro…guarda che coicidenza! Grazie alla tua esilarante ed istruttiva recensione mi sono presa la briga di sfogliarlo cercando qualche passo saliente 😉

    davvero sembra una boiata, ma quattro grasse risate me le sono fatte 😀 !

  7. Ellie says:

    Recensione a dir poco stupenda! Mi hai fatta morire! Haha!!
    A dire il vero non avevo ancora sentito parlare di questo romanzo (sarà che qua in Svizzera non l’hanno ancora recensito).. ma ora so che sicuramente non lo sfiorerò mai.
    Una domanda, che forse mi è sfuggita: il titolo che diavolo c’entra?

    • La Rockeuse says:

      Sono contenta!
      Sai che me lo sono domandata anche io? Penso che sia un gioco di parole che in itagliano non rende, poiché lui si chiama Grey che in inglese significa anche grigio (sarebbe gray ma vabbè) e nel libro comunque si fa riferimento a questa sua facciata da brav’uomo dietro cui si nasconde la sua perversione, perciò penso che la sfumatura alluda a questo!

    • Maria Elena says:

      Il titolo si riferisce ad una frase che lui le dice: “I’m fifty shades of fucked up” che in italiano suona come sono squilibrato in 50 modi diversi. Essendo il suo cognome Grey, diventa Fifty shades of Gray, le 50 sfumature di questo tizio, che in realtà è monidimensionale, altro che sfumature…in inglese i libri successivi si chiamano fifty shades darker & fifty shades freed per indicare un periodo più scuro (ma non illudetevi, la noia sale) e
      SPOILER ALERT
      [l’inevitabile lietofine]
      END SPOILER

  8. Adriana says:

    Ah, ecco i sequel: http://www.bookdepository.co.uk/Fifty-Shades-Darker-James/9780099579922 (notare la recensione che lo stronca senza pietà) e http://www.bookdepository.co.uk/Fifty-Shades-Freed-James/9780099579946 (qui il commento è un po’ meno negativo, ma non tanto).

  9. says:

    Con questo post farai il boom di visite, però stai attenta a quali parole verranno cercate su google..! 😀

  10. Irene says:

    non mi pare che lui nel finale la mandi a cagare, semmai il contrario… noto che hai letto bene il libro 🙂

  11. ma sai che lo stavo a comprà? perchè devi sapere che quando un’amica legge o vede porcate subito mi informa manco fossi mary siffredi! però hai ragione fa cagare e poi il primo blowjob fatto bene su dai nun se po legge! ci sono voluti anni e articoli su articoli del Cosmopolitan!!

  12. Author says:

    http://www.dissapore.com/grande-notizia/cinquanta-sfumature-di-grigio-dieta-sadomaso/

    Mi è venuto un dubbio sul ‘Grigio’: non è che per caso è un’allusione ai grigi gli alieni? 😀

    Adriana

  13. Cami says:

    ò__ò bè lo avevo sentito nominare, per fortuna i libri non li compro quasi mai. Ho poco spazio in casa quindi uso per bene la biblioteca e li compro solo quando sono piuttosto sicura. A volte uso l’ereader quando voglio leggere in viaggio. Purtroppo i best seller sono sempre da guardare prevenuti a mio parere perché la maggior parte dei lettori sono lettori occasionali che leggerebbero solo roba semplice sia come trama che come scrittura. Poi con certi libri si forma appunto la catena del “consiglio” per cui uno compra su fiducia del parere dell’amico/giornale e poi vabè anche se gli fa schifo ormai l’ha comprato e fa numero.

  14. Lisbeth says:

    Finalmente! Ho la home di facebook intasata di frasi su questo cavolo di “50 sfumature di grigio”, di questo bonazzo intrigante (?) di Mr Gray e mi era venuta voglia di leggerlo, nonostante l’idea della ragazza innamorata follemente di un uomo che la usa come ‘schiava sessuale’ mi dà la nausea. E ci sono andata in libreria eh: già il prezzo mi ha fatto paura e poi..cinquecentoerotte pagine di cosa..sesso e bondage? Davvero mi stupisco di come alcune mie amiche ( di facebook, si intende) fa fatica leggere pure il giornale siano riuscite a sorbirsi roba tipo:

    “”perché ti amo così tanto” sussurro.
    Lui socchiude gli occhi, come sotto l’effetto di una droga, assorbendo le mie parole. Quando li riapre, ardono del suo amore.
    “e tu, Ana, mi fai sentire… Intero.”

    Intero? Perchè com’è senza ‘Ana’ com’è?Spezzettato? .-. Se il mio ragazzo dopo che gli ho detto ‘ti amo così tanto’ mi risponde ‘mi fai sentire intero’ sul serio lo faccio a pezzi -.-

    Poi lo leggerò, perchè non mi piace parlare di libri senza averli letti, ma penso sia anche un modello sbagliatissimo di relazione. E capisco come mai tutte queste mie amiche di facebook siano così sfigate in amore.

  15. Angela says:

    Volemo comprarlo..onestamente volevo..ma questa tua recensione mi ha fatto ridere da matti…complimenti davvero!

  16. Mia says:

    Comunque, lei non gli dice di amarlo alla fine.

  17. Saretta says:

    Una vaccata che peggio non si poteva proprio. Il post ha reso più che bene l’idea, spero lo leggano tutte le impiegate alla Sex and the City che becco la mattina in metro, che fanno le emancipate e poi nascondono la copertina di questo “capolavoro” per paura di essere prese per pervertite. Ma quali pervertite … poveracce.

  18. keplera says:

    Me l’avevano consigliato ma quasi quasi seguo il consiglio della donazione ai terremotati.

  19. boh io non l’ho letto e non mi attira leggerlo. però grigio in inglese è grey non gray, e voglio pensare che tu abbia usato “sagra” invece di saga intenzionalmente 😀

  20. vittorina says:

    No, dopo questa tua recensione ho deciso che ti followo.

  21. Vio says:

    IO PURTROPPO GLI HO COMPRATI TUTTI E 3…. c’era un’offerta e purtroppo la curiosità ha dominato…. una cagata enorme… perchè ha avuto tanto successo?? il mondo è pieno di bimbeminkia arrapate….

  22. Marco says:

    Cioé, io ti stimo solo per le citazioni del Sommo Vate!!!

  23. Maria Elena says:

    Grazie grazie perchè mi hai fatto veramente ridere di cuore. Io mi sono letta i libri in inglese, a gratis, dopo consiglio di una amica, giusto per poterne poi parlare male. Ma la cosa più triste è che sono proprio scritti male. Non so come sia la traduzione in italiano, ma vi assicuro che in inglese fanno proprio schifo, sempre le stesse espressioni, le stesse frasi, mi veniva voglia di regalarle un dizionario dei sinonimi e dei contrari. E poi queste descrizioni che non dicono niente, semplicemente descrivono tutto nei minimi dettagli. E lasciamo stare la pubblicità ingannevole di un libro sul bondage dove il massimo che succede è qualche cinghiata e l’idea di fondo che “col mio amore lo posso cambiare”. Adesso lo stronzo medio avrà vita un pò più facile con le lettrici di questo libro!!!!
    Per concludere, vi sconsiglio di leggere il 2 e il 3, perchè se il primo ha un minimo di novità e di “pepe” il 2 e il 3 sono noia su noia, tutti sdolcinati e con le scene di sesso che sono sempre le stesse….
    Scusate lo sproloquio!

  24. ANTONELLA says:

    VORREI FARE I COMPLIMENTI PIù VIVI E SINCERI A TE CHE HAI SCRITTO QUESTA RECENSIONE..GIURO …HO RISO FINO ALLE LACRIME E CONTO DI FARLA LEGGERE A DELLE MIE AMICHE..MA MISTER GREY NON SEMBRA IL NOME DI UN DETERSIVO?? ..AHAHAHA SEI GRANDEEEE COMPLIMENTI ANCORA!!!!!

  25. ANTONELLA says:

    E COMUNQUE COME DICI TU NEGLI ESAMI ORALI NON SI è DEI FULMINI DI BRAVURA ALL’INIZIO….PERò EVIDENTEMENTE LEI ERA PORTATA ECCO PERCHè GLI HA DATO 10 COME VOTO..EEEEEEEE

  26. Una merda. says:

    Il libro più brutto che io abbia mai letto. E pure irrealistico.
    Questa non si è mai masturbata e la prima volta di sesso riesce a raggiungere 3 orgasmi. Ha dato quattro baci in vita sua e alla prima botta riesce a fare del notevole sesso orale. Mi chiedo se l’autrice abbia mai avuto rapporti sessuali in tutta la sua vita. E’ il primo libro che mi fa così tanto schifo da non riuscire a finirlo. Ridicolo. La saga di Twilght lo batte in erotismo, sensualità e realismo, e non è ironia. Mi domando come ha fatto a suscitare tanti consensi e mi pento di aver sprecato tempo a leggere questa cagata colossale.

  27. alessandro says:

    Al liceo avrei voluto una docente così…grazie per questa stupenda recensione!

  28. Marco M. says:

    Se avessi letto prima la tua recensione avrei impiegato meglio il mio tempo, oltre a condividere in linea di massima quello che pensi dei libri in questione aggiungo che per essere dei romanzi erotici non hanno nulla di stuzzicante oltre ad essere una storia banale sia nei personaggi che nelle ambientazioni. Mi sono chiesto il perchè di questo successo tra il pubblico femminile, una risposta la trovo nella psicologia della protagonista del tutto simile a quella di molte donne votate al sacrificio rispetto ad un rapporto malato, quelle che si innamorano sempre dell’uomo sbagliato magari tossico, ubriacone, sposato o gay ma che hanno la presunzione che grazie al loro amore quest’uomo cambierà, cosa che nella realtà succede molto raramente…spirito da crocerossina…

    • La Rockeuse says:

      Concordo, purtroppo. Spesso ci sono molte donne che la vedono genere “io ti salverò”, sebbene non sia una cosa facile, nel senso che non ci si può improvvisare nell’aiutare uno che ha problemi seri, come depressione, alcolismo o peggio, bisogna essere competenti, con l’amore si fa ben poco.
      E parlo per esperienza personale, perché qualcosa di analogo è capitato anche a me ma da allora ho aperto gli occhi e tento di non farmi più fregare, forse anche per questo ho colto l’imbecillità insita nel libro 😉

  29. davide rossi says:

    io li ho scaricati a gratis e li trovo troppo soft…per ora ho letto soloil primo….niente sesso anale, niente pioggia dorata….una cosa soft e noiosa….

  30. SONO LE DUE DI NOTTE E NON DORMO ANCORA. DICONO CHE SONO DEPRESSA MA E’ DEPRESSIONE STAR MALE PERCHE’ MI E’ MORTA L’AMICA DI LEUCEMIA. LEGGEVO LA TUA RECENSIONE SUL FAMOSO PSEUDO ROMANZO. NON L’HO LETTO E NON LO LEGGERO’ MAI. AVEVO GIA’ CAPITO CHE SI TRATTAVA DI UN LIBRO HARD ROSA TIPO QUELLE COLLANE PER ZITELLE DELLA HARMONY CHE LEGGEVO A 12 ANNI, E GIA’ ALLORA ERANO TUTTI ANTONELLA….NOIOSAMENTE UGUALI, VERGINE LEI, SCORBUTICO E BELLO LUI, OVVIAMENTE CON FINALE SEMPRE LIETO. MA IMPROVVISAMENTE COSA E’ PRESO ALLE DONNE CHE SI SCIOLGONO PER QUESTA IDIOZIA. MA LA FANTASIA QUELLA VERA DOVE L’AVETE MESSA. QUASI TUTTE LI’ DIETRO A TRE LIBRI DEL CACCHIO A CREDERE CHE UNO CHE TI PICCHIA TI AMA, DONNE SVEGLIA CHE LA BELLA ADDORMENTATA NEL BOSCO SI E’ DIVORZIATA DAL PRINCIPE E ORA LAVORA PER MANTENERE I FIGLI E SE VEDE UN RANOCCHIO NON LO BACIA PIU’. MI HAI FATTO RIDERE DI GUSTO CON LE TUE OSSERVAZIONI SUL LIBRO LA PENSAVO GIA COSI’ SENZA AVERLO MAI LETTO. CIAO CONTINUA COSI’

  31. fari says:

    è scritto con i piedi, la trama e i personaggi sembrano usciti dal film per la tv americano più noioso mai visto, le scene di sesso sono caricaturali, lo “spessore” psicologico della trama e dei personaggi diciamo che non va oltre la peggiore rivista femminile. Al confronto Sex and the city era la divina commedia. Ah come cambiano i tempi, quasi sempre in peggio.

  32. Franci says:

    Grazie!
    pensavo di morire dal ridere!!!
    Se mai davvero pubblicherai un tuo libro “erotico” – giuro che lo vado a prendere appena uscito 🙂
    P.S. – la lavatrice e le codine sono assolutamente fantastiche!!!

Dammi amore!

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s