Siamo tutti drogati

O la borsa o la droga.

Amati,

oggi parleremo di un argomento scottante (?) ovvero la droga. Ho sempre pensato che, a dispetto di tutto, c’è tantissima gente che non fa uso di stupefacenti e che è contrarissima alla droga eppure sembra più sballata degli altri. Mi riferisco a gente che gestisce siti come Pontifex (metto il link di Nonciclopedia, perché vi assicuro che il sito non si può minimamente leggere) e che ha coniato il nuovo modo di fare informazione delirando.

Premetto: credo molto in Dio e mi ritengo cattolica, benché non sia d’accordo con le mosse della Chiesa dal basso Medioevo ad adesso praticamente, però credo che alcune manifestazioni più che modi per professare la fede siano modi per sbandierare la propria insanità mentale.

Quello che mi spinge a questo ragionamento è un articolo che ho letto oggi e di cui ho parlato su YOUng e su Orrorea45giri, in cui un sedicente giornalista (?) o forse scribacchino di Pontifex parlava di come Bob Marley fosse nell’ordine:

un tossico

uno che si credeva Gesù

uno che ha fatto drogare le masse

Chiaramente, l’articolo era il delirio di uno che legge senza capire nè la figura di Marley, nè il suo passato, nè la cultura rastafariana e francamente, il paragone con Gesù mi sa di semiblasfemo e privo di senso ma la cosa che mi fa più tristezza è che siamo nel 2012 e c’è ancora gente che considera la cannabis una droga pesantissima e capace di condurre alla bara.

Non sono una scienziata, nè un medico e nemmeno voglio spacciarmi per tale, semplicemente credo che ci sia differenza tra tirarsi una striscia e farsi una canna, anche perché come sappiamo la marijuana è stata da sempre impiegata addirittura per uso terapeutico e in molti Paesi è anche legale, perciò fare i bigotti non ha alcun senso.

Naturalmente, non mi riferisco solo a quelli di Pontifex, i quali sono anche noti per aver aver addebitato a Satana la crisi finanziaria (non sto scherzando) ma a tutte quelle persone che continuano a condannare ingiustamente chi fuma erba, additandoli come gli ultimi fattoni dell’universo. Vi garantisco che chi fuma non è detto che di certo avrà il Parkinson, né che si rincoglionirà fino allo stremo e soprattutto, è dimostrato che le sigarette fanno molto più male delle canne (ovviamente se fumate erba e non quello schifo di puzzone, che è quella robaccia che fanno con gli scarti e che si deve squagliare prima di essere mischiata al tabacco, non saprei come si chiama in italiano).

 E voi? Che ne pensate delle droghe leggere? 

Advertisements

About La Rockeuse

Eh, ce ne sarebbero di belle da dire.
This entry was posted in Bimbominkiate, Carolina Invernizio, Giornalismi&giornalai, La sfiga, Lavoro, Legge di Murphy, Non vi drogate bambini, Orrore a 33 giri. Bookmark the permalink.

15 Responses to Siamo tutti drogati

  1. Demart81 says:

    Pontifex peraltro ha accusato Jovanotti di aver, con il suo discorso a favore dei preservativi, causato la morte di quel ragazzo per il crollo del palco a Trieste.
    I migliori esegeti di Pontifex sono quelli di Pontilex. Ogni giorno c’è la cronaca dei deliri di Volpe e Di Pietro.

  2. Adriana says:

    Io sono contraria a tutte le droghe, sia leggere che pesanti, sostanzialmente perché non voglio ritrovarmi in balìa della cannabis o dell’eroina. Mi rendo però conto che l’attuale situazione legislativa in materia fa più male che bene, quindi sono favorevole alla liberalizzazione, purché chi si droga sia consapevole dei rischi ed eviti magari di mettersi al volante dopo aver assunto stupefacenti.

  3. Su Pontifex scrissero che Crozza (genovese) fece battute sul papa o non mi ricordo quale altro rappresentante della chiesa quindi l’alluvione…poteva essere una punizione divina per questa grave colpa, l’altro giorno invece ho letto che su pontifex dicono che molti handicappati nascono da coppie non arrivate “pure” al matrimonio! Chi è che si droga qui? E manco leggero poi 😉

  4. thapsos says:

    Si, ricordo anche un vicepresidente del CNR (se non sbaglio) che in una trasmissione radiofonica ha ripreso questi concetti anche con una certa convinzione. Direi che sono delle … non trovo il termine… “minchiate” può andare bene?

  5. Essere bigotti non ha alcun senso e nemmeno salutisti: l’alcol, le sigarette, le sfrecciate in auto… uccidono di più e fan più male di fumarsi qualche canna ogni tanto. E poi ognuno può far di sé stesso quello che gli pare.
    Io focalizzerei più l’attenzione sul piano etico: la droga, in soldi, quanto vale? A chi vanno queste campionate di soldi? C’è qualcuno che pensa a questo? Parlo, naturalmente, sia dei compratori che dei governanti che foraggian il malaffare non liberalizzando e controllando il fenomeno. Quindi io sono contro ora come ora, ma se è autoproduzione la pongo come una sorta di innocua disobbedienza civile.

    • La Rockeuse says:

      Infatti, che il mercato della droga sia in mano alla criminalità organizzata non ci piove, il discorso vero è che è molto più facile accusare chi fa uso di queste sostanze piuttosto che il sistema che c’è intorno!

  6. M.Elly says:

    pensa un po’, il sito pontifex firefox non me l’apre, dice che è un sito a rischio e non sicuro.

Dammi amore!

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s