Buonismi inutili

Io da giovine coi capelli che erano sul biondo platino e in compagnia di un libro di Travaglio. Notate l’abbigliamento sobrissimo.

Miei cari,

siamo nel 2012, epoca in cui si accetta più o meno di tutto, da un uomo politico che fa i festini tra coca e minorenni a gente come Antonio Polito che scrive gli editoriali sul CorSera dicendo che le donne maltrattate/abusate un po’ se la cercano e quasi quasi se lo meritano pure, si accetta addirittura quel porco di Borghezio ma nonostante tutto si indulge in buonismi ridicoli ed anacronistici.

Vi dico questo perché ogni volta che tocco argomenti come omosessualità-anziani-matrimonio-libertà dell’individuo-figli-famiglia c’è sempre il fesso di turno che mi rivolge simpatici epiteti come pazza, psicolabile e quant’altro ancora. Premesso che certi atteggiamenti sono ridicoli innanzi tutto perché le opinioni altrui vanno sempre rispettate, secondariamente mi pare imbecille sgranare gli occhi all’affermazione “Non bisogna amare per forza i parenti” se poi il fatto che Borghezio si voglia vendere la Sicilia passa invece per una cosa normale.

Tra le altre cose, molta gente parla per dare aria alla bocca e non si informa nemmeno dei perché o dei per come gli altri percepiscono in un modo una tal cosa, il che è forse ancor più infelice. Vi faccio un attimo il punto della situazione, anche perché non voglio passare per la solita mangiapreti:

Anziani: Non sono affatto contro le persone anziane, anzi. Penso però che non è detto che siccome uno “è vecchio” debba fottersene dell’essere civile e fare cose come sputare a terra o dire che la mia generazione è buona a nulla, questa è una cosa che non tollero ma da nessuno in generale non certo solo da chi ha 50 anni più di me.

Famiglia: Io credo nella famiglia solo che non credo che riuscirò mai a costruirne una. Per il resto ci credo e anche tanto e alla mia voglio molto bene. Il fatto che sia contro il matrimonio non vuol dire affatto che sia contro la famiglia, anche se a volte sono d’accordo con Pirandello perché come tutte le cose, è un potenziale ostacolo.

Matrimonio: Sono fondamentalmente contraria, perché temo sempre che possa finire e le spese legali, le conseguenze, sono sempre troppo rischiose per un passo del genere. Più che altro vedo troppa gente in giro che si sposa a casaccio, senza rifletterci davvero e forse l’errore maggiore è proprio questo.

Figli: già sapete.

Omosessualità: E’ follia considerarla una malattia  e discriminare i gay di questi tempi, una follia che personalmente non ho mai capito, perché per fortuna i miei genitori hanno sempre cercato di farmi crescere con una mentalità aperta. La gente che picchia i gay, LaRussa che dice che ci faranno estinguere e amenità varie mi ripugnano.

Libertà dell’individuo: Vi rimando soltanto qui. La libertà è un diritto inalienabile ma credo che su questo punto siamo tutti più o meno d’accordo.

Proprio in virtù di questa libertà, penso che i buonisti prima di sgranare i loro occhioni e partire con pistolotti tipo “MA NOOOO” e “CHE CATTIVERIAAAA” o anche “IL COMUNISMO E FINITOOO” farebbero bene ad imparare innanzi tutto a tollerare le opinioni altrui. E questi sono i miei due centesimi.

E voi? Che ne pensate?

Advertisements

About La Rockeuse

Eh, ce ne sarebbero di belle da dire.
This entry was posted in Bimbominkiate, Carolina Invernizio, La sfiga, Legge di Murphy, Non vi drogate bambini, Orrore a 33 giri. Bookmark the permalink.

8 Responses to Buonismi inutili

  1. Demart81 says:

    Ma nooooooo che cattiveriaaaaaaa il comunismo è finitooooooo!

  2. Bob says:

    Ma il comunismo è finito! Ti volevo dire ma sei bipolare forte, prima sputtani il tuo Federico sul tuo blog di musica, poi dici che lo ami. Non ti rendi conto che sicuramente ti avrà letto e ti schiferà a morte?

  3. …allora sono d’accordissimo, oggi purtroppo incoerenza e ipocrisia sono la base dell’umanità, di almeno gran parte di essa…per quanto riguarda gli anziani..beh la frase fatta che meritano rispetto come principio, così, solo perchè hanno un’età avanzata è una gran fesseria, il rispetto non ha età e se non ne sei degno, non lo meriti nemmeno a 99 anni..tiè 🙂

    • La Rockeuse says:

      Sono completamente d’accordo, vedi Borghezio! Il discorso è che io personalmente dico quello che penso, non sono abituata a nascondermi dietro le convenzioni e non capisco davvero come sia possibile farlo ancora nel 2012!

  4. carlomirante says:

    allora per dirla tutta..sono comunista e mangio bambini… 🙂

Dammi amore!

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s