Noti frequentatori di se stessi

Foto 1. la nota rilasciatami da un mio amico che saluto e ringrazio.

Foto 2. questa è esplicativa: non acquistate i pantaloni (?) in ecopelle di H&M, perché vi inquarteranno. Guardate le mie gambe! Ok, costano 19 euro ma non ne vale la pena, davvero, insalamano di brutto!

Cari amici,

mi stanno linkando tantissimi articoli sul sesso sicuro, argomento di cui ho disquisito un mese fa su YOUng e di cui parlo spesso e volentieri perché è una cosa davvero importante. Sono felice quindi che ogni tanto non ce ne accorgiamo solo in 3 ma che la notizia ha risalto su più fonti.

Ho avuto un attimo di scoramento, perché mi manca avere una band e suonare allegramente in saletta prove come se non ci fosse un domani e come se potessimo veramente ambire ad avere un contratto discografico. Le velleità, praticamente ma vabbè. Mi consolo col fatto che oggi è il primo giorno di Primavera e quindi vi dedico Vivaldi, un evergreen, magari un po’ telefonato però direi che è azzeccato alla ricorrenza.

A proposito di musica, il nostro Neapolis Festival si farà a Giffoni in concomitanza col Film Festival. Onestamente sono delusa per Napoli che dopo tutti i casini dell’anno scorso (i biglietti rivenduti su Groupon, i Marlene che diedero forfait…) non è riuscita a tenersi il suo festival più bello. Io sarò sempre per lo mezzo (spero anche con Destinazione Neapolis ma non so se ci saranno le finali come l’altro anno o meno), ci saranno Patti Smith e tante altre belle band ma la delusione, purtroppo, rimane. Ma tanto a noi piace il rock e quindi nisba, continueremo a seguirlo anche in quel del salernitano.

Due particolari simpaticamente poracci di oggi:

– mi sono infilata furtivamente in libreria per leggere la rubrica di uno dei miei registi culto (lui) su un giornalaccio odioso e sputtanato, di cui onestamente preferisco la versione americana.

– il vicino di casa mi aveva donato due zeppole di San Giuseppe (si chiama Giuseppe). Tornata a casa, non le ho più trovate. Devo indagare su chi è stato il colpevole. (p.s. a Napoli “zeppola” vuol dire anche macchia! Lo sapevate?)

Comunque mi sento un tantino sfigata. Mandatemi un bacio, su!

Advertisements

About La Rockeuse

Eh, ce ne sarebbero di belle da dire.
This entry was posted in Bimbominkiate, Carolina Invernizio, La sfiga, Non vi drogate bambini, Orrore a 33 giri, Rock'n'roll. Bookmark the permalink.

23 Responses to Noti frequentatori di se stessi

  1. Nik says:

    Ti mando un bacio :*

    E soprattutto mi chiedo: come possono inquartarti quei pantaloni? non sei inquartabile!

  2. Demart81 says:

    Quella grafia non mi è nuova…

  3. Demart81 says:

    E comunque il primo giorno di primavera sarebbe domani. Però fa lo stesso. Ti dedico io una canzone ancor più telefonata.

  4. Demart81 says:

    Mi sa che ci hai ragione!

  5. Demart81 says:

    E continua a farlo. Io solo il sei al superenalotto non ingarro. Tanto che ormai non gioco piùùùùù me ne vadoooo…

  6. Bob says:

    Ma dai non ti ingrassano quei pantaloni, magari non sembra che hai le gambe a stecchino come al solito ma non sono brutti.
    Piuttosto, perché sei sfigata?
    Questioni d’amore, lavoro…?

  7. Elettra says:

    A Giffoni? Ma veramente? E vabbuò, andiamo a sentirci Patti Smith a Giffoni..

Dammi amore!

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s