Tirarsi le uova a Carnevale

Questa foto fa Carnevale no?! Eddai dite di sì!

Lettori miei,

gioia primigenia della mia via! Che sarei senza di voi? Solo una pazza che scrive su un blog assurdo! V’amo, tremendamente.

Oggi è Carnevale ma personalmente più d’una lasagna non mangio e non festeggio molto. Da quando vivo a Napoli, questo è un periodo che odio perché i bambini tamarri non solo ti bersagliano con la schiuma (quella delle bombolette) ma ti tirano pure le uova addosso, il che v’assicuro non è per nulla piacevole.

Quindi di solito il Martedì Grasso non esco proprio onde evitare guerriglie urbane ma in generale di questi tempi indosso orripilanti cappellini tipo bimbaminkia all’ultimo stadio, con l’intento di preservare i miei poveri capelli da impacchi non desiderati al tuorlo. Quest’anno la tosse tremenda, la pioggia e la poca voglia di uscire mi hanno tenuto in casa e non ho partecipato alla tradizionale festa di Carnevale degli amici della Facoltà di Architettura. Ovemai ci fossi andata, siccome c’era un mio amico che faceva Immanuel Casto, penso che avrei fatto Romina Falconi, riproponendo i look di questo video. Meno male che sono rimasta a casa, eh?!

E voi? Vi piace Carnevale? Avete festeggiato, festeggerete?

Advertisements

About La Rockeuse

Eh, ce ne sarebbero di belle da dire.
This entry was posted in Bimbominkiate, Fotografie, Non vi drogate bambini, Orrore a 33 giri. Bookmark the permalink.

15 Responses to Tirarsi le uova a Carnevale

  1. Bob says:

    Ma non mi rispondi più ai commenti?

  2. Demart81 says:

    Secondo te lo amo?
    Gli è andata in culo, purtroppo mi hanno rotto le scatole a far passare i carri davanti casa, però ora l’hanno sospeso, ho appena incrociato un carro tutto illuminato ma SILENZIOSO che stava risalendo scortato dai vigili. Non mi sono potuto trattenere dall’urlare SUCA nel chiuso della mia macchina.
    Stamattina ho sfanculato un tizio di un comitato di quartiere che non voleva farmi passare per tornare a casa.

  3. Demart81 says:

    Ah, stasera vediti i CAMPIONI. No, non il Chelsea. Gli altri.

  4. JLPicard says:

    Non so, Carnevale è un periodo che non mi interessa più, dopo una certa età diventa ammorbante. E te lo dice uno che da bambino si è vestito nelle maniere più strane. Ti bastino come esempi, in ordine cronologico: da Carabiniere (all’asilo), da acchiappafantasmi (con tanto di zaino protonico fatto in casa con polistirolo, una vecchia pistola giocattolo e un vecchio flessibile della doccia rotto…) e da Robocop.
    Devono esserci ancora le foto di tutti i costumi ben nascoste per tutela dallo scuorno.

    P.S.
    Passato il
    ciammuorio (la sindrome influenzale)? L’ho avuta anhe io un pochino ed è passata abbastanza in fretta. La cura? Tè verde due volte al giorno + 7/8 arance sempre al giorno.

  5. Carlo says:

    sai una cosa? Il Carnevale mi fa letteralmente schifo…. 😉

    Carlo

  6. Diana says:

    Il mio ufficio chiude (vivo anch’io in una zona ad alta concentrazione di uova volanti, ahimè).
    Questo basta per farmelo piacere.

Dammi amore!

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s