I figli degli altri

Quella dietro il plaid sono io infreddolita. Ho pensato che la mia faccia deve avervi stancato, quindi questo bel tocco di zebratismo mi sembra un espediente giusto per questo blog!

Miei cari,

oggi parlerò di un argomento un po’ annoso e che forse mi renderà un tantino impopolare però vabbé, aspetto le vostre opinioni per confrontarci, se vorrete.

Proprio ieri con Ciccio parlavamo del fidanzarsi-sposarsi-andare a convivere-(fare i comparielli) con persone che hanno già un figlio. La mia posizione è abbastanza estremista anche se naturalmente non voglio generalizzare e soprattutto, non mi sono mai trovata in una situazione simile, perciò non so come reagirei, direi che è un discorso aprioristico: non penso che riuscirei a stare con qualcuno che ha già un figlio, specie se è piccolo e se questo pargolo vivesse con noi. Avrei non poche perplessità. Come mi vedrebbe questo bambino/a? Che cosa sarei io per lui? Come mi dovrei comportare? Non potrei fare certo la mammina, perché magari una mamma ce l’ha già e in caso contrario, io non sarei sua madre ma “la fidanzata di papà”. Non potrei fare l’amica, perché non mi pare il caso. Perciò il problema resta, davvero non saprei come comportarmi.

Ciccio invece, da buon diplomatico qual è, diceva che giustamente se ami qualcuno, ne ami anche annessi e connessi, quindi i figli e cerchi di farti benvolere anche da loro. Naturalmente il problema penso sia più sentito con i bambini piccoli, anche perché è molto complicato spiegare a loro la propria situazione sentimentale, mentre un adolescente, anche se magari soffre di più per un eventuale divorzio, è in grado di comprendere tutto con più facilità e maturità. Però appunto, il problema resta. Anche perché, qualora con questa persona andasse bene ed uno decidesse di mettere su famiglia, la cosa assumerebbe un aspetto ancora più complicato.

Passare da fidanzata di papà a moglie di papà (o fidanzato di mamma e marito di mamma) implica un bel cambiamento; si continua a non essere mamme ma si ha una figura più “istituzionale”, un (noioso) posto fisso, insomma. Conosco varie persone che coi mariti/mogli dei propri genitori si trova bene, ha anche un bel rapporto; ma ne conosco altrettanti che non li sopportano, spesso li evitano e addirittura hanno troncato completamente.

Forse è anche questo che mi scoraggia e mi fa pensare “mai nella vita”. Le cose già sono complicate, se poi ci aggiungiamo anche questo… Mah.

E voi? Che ne pensate? Intraprendereste mai o avete intrapreso una relazione con qualcuno che ha già pargoli?

Advertisements

About La Rockeuse

Eh, ce ne sarebbero di belle da dire.
This entry was posted in La sfiga, Legge di Murphy, Non vi drogate bambini, Orrore a 33 giri. Bookmark the permalink.

12 Responses to I figli degli altri

  1. Demart81 says:

    LEVA STA ZEBRAAAAAAAAAA!
    Comunque non so come reagirei personalmente, perché non mi ci sono mai trovato. Ma sono possibilista, teoricamente cioè penso “boh, dipende da tanti fattori”. E penso che nessuno si può “fare masto” in certe cose.

  2. Adriana says:

    Mah, sono dell’idea che nelle situazioni bisogna trovarcisi, a volte abbiamo reazioni che ci stupiscono (sia in positivo che in negativo, magari pensavamo di essere in grado di gestire benissimo una cosa e invece poi tutto si complica). Di sicuro essere la ‘fidanzata/moglie di papà’ non è un ruolo facile, ma ci sono tante variabili difficili da calcolare. Io anzi che ‘mai nella vita’ sono del partito del ‘mai dire mai’ 😉

    • La Rockeuse says:

      Alla fine è sempre un mai dire mai, perché in effetti se ti piace un tipo con figli ti ci metti, nonostante tutto! Però non so, per me è un forte deterrente, nel senso che mi è capitato di conoscere un bello/bravo ragazzo con prole…e non ci sono voluta uscire manco morta :p

      bacio ❤

  3. Ho avuto una relazione della durata di 10-11 mesi con una ragazza che aveva avuto un figlio dalla relazione precedente. Il bimbo all’epoca aveva 4 anni e voleva sempre giocare e aveva la fissazione dei mezzi di trasporto pubblici(metrò e autobus),ed io lo portavo al bosco di capodimonte , in villa , alla città della scienza,bowling con i mezzi pubblici. Diciamo che passavo più tempo con lui che con sua madre….non mi sono poste tante domande come:
    Che cosa sarei io per lui o Come mi dovrei comportare .
    L’unica domanda che mi sono posto è stata : cosa posso insegnargli ?
    Naturalmente va detto che mi piacciono i bambini e mi piacerebbe averne di miei.
    Se si vuole intraprendere una relazione con una persona che ha già un figlio ,bisogna sapere che ci sono delle responsabilità e delle esigenze diverse da una normale vita di coppia….io sapevo che nei pensieri della mia ex non ero al primo posto ,e credimi quando si da il 100% ed essere messo da parte , non è bello.
    Ora se mi chiedessi lo rifaresti , fidanzarsi con una persona che ha già dei figli, io ti direi di si , ma quello che ho imparato è che la difficoltà non sta tanto che questa persona ha già dei figli ma di capire se questa persona sia compatibile con te. Nelle vite di coppia inizialmente va sempre bene, ma il tempo passa e ciò che per te prima era perfetto non lo è più…..incominci a capire di aver preso un enorme fosso.

    • La Rockeuse says:

      Oddio che dolcezza ❤
      sei un tesoro!
      E quello che dici è vero, bisogna trovarsi bene con l'altro…cosa affatto facile, come oramai sappiamo.
      Anche a me piacciono i bimbi e mi piacerebbe averne, però appunto, con i figli non tuoi non è facile trovare un modo di comportarsi, spesso è complicato anche interagire.
      Per dire, c'è una mia cara amica coi genitori divorziati; suo padre s'è risposato e lei non sopporta affatto la matrigna e per questo ha troncato i rapporti anche con il padre. Certo, una storia un po' estrema ma che mi ha sempre fatto riflettere!

  4. Bob says:

    Ma ti fai queste domande perché vai a vecchi, che giustamente hanno famiglia?

  5. M.Elly says:

    secondo me in certe occasioni resta una sola cosa da fare: scappare.

Dammi amore!

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s