E che palle Sanremo

Perché Sanscemo è Sanscemo!

Miei cari, siamo già in odore di Sanscemo, anche quest’anno. Non ce ne libereremo mai. Ma in questa edizione, oltre all’amico coprofago evergreen and always young, abbiamo una novità veramente internescional: ogni cantante dovrà eseguire un noto pezzo itagliano divenuto famoso all’estero (o una cosa del genere), roba che io avrei portato tipo “La Campagnola” di Gigione, visto che è una nota canzone nostrana che è famosissima ovunque perché Gigione all’estero è seguitissimo.

Trashate a parte, passiamo alla rosa dei big. Su SanscemoSocial e SanscemoGiovani non commenterò, visto che il primo pare si sia rivelato la solita sola colossale (ma comunque ancora devo fare le mie indagini, vi farò sapere) il secondo in genere è frequentato da soggetti del genere o peggio, quindi non credo che abbia realmente una valenza musicale… o meglio, forse l’aveva tempo addietro ma ora è il cimitero degli elefanti.

Dolcenera no comment. Se non facesse pezzi pietosi e non facesse quell’espressione di dolore tipo “Torquemada mi sta alle costole” tutte le volte che canta forse sarebbe pure accettabile.

Irene Fornaciari (passa una balla di fieno per la figlia di Zucchero. Sarebbe decente se cantasse roba tipo “con le mani sbucci/le banane”)

Samuele Bersani non male dai. Primo nome decente anche se non mi piace molto.

Nina Zilli una grande voce dello stono italiano. L’anno scorso rovinò la canzone dei LaCrus… quest’anno cosa farà? Ma soprattutto, stavolta prima di salire sul palco dell’Ariston passerà da Enzo e Carla?

Pierdavide Carone…. who?

Matia Bazar AGAIN? ma la pensione no, vero? (Ciccio perdonami)

Arisa ci mancava solo lei! Almeno fa ridere, cosa non da poco.

Emma Marrone una che canta una canzone scritta da uno che si fa chiamare KEKKO ma ha lungamente passato la soglia dei 13 anni si commenta da sola. Il freddo addosso. Poveraccia cerca di rilanciarsi (dal balcone).

Gigi D’Alessio e Loredana Bertè non so cosa canteranno, so solo che faranno paura. E vinceranno il festival, che ci scommettete?

Chiara Civello… who? Crivello come cognome è più bello, lo cambi.

Eugenio Finardi WTF? che ci fai qui, amico?

MARLENE KUNTZ ragazzi, non ci siamo. E non mi importa che duetterete con zia Patti Smith. Non importa che mi fate le dichiarazioncine per imbonire i fans (excusatio non petita), non importa. Ora tutta la gente tamarra che guarda il festival, i milfoni attempati e gli ignoranti assurdi diverranno vostri carampani senza capire in realtà una mazza dei vostri testi e della vostra musica. Fatevelo dire da una che vi segue da quando andava alle elementari. Bah.

E voi? Sempre più schifati dal Festival?

Advertisements

About La Rockeuse

Eh, ce ne sarebbero di belle da dire.
This entry was posted in Bimbominkiate, Giornalismi&giornalai, La sfiga, Lavoro, Non vi drogate bambini, Orrore a 33 giri. Bookmark the permalink.

19 Responses to E che palle Sanremo

  1. Ciccio says:

    Ti perdono anche perché amo Bersani. Sei meglio di Luzzatto Fegiz.

  2. Demart81 says:

    Beh Carone dovresti sapere chi è, ha scritto anche un certo libro… 😉
    Emma Marrone è coerente con se stessa. Spaventosamente ignorante. Non mi scordo quando l’anno scorso da Santoro disse che a Sanremo aveva cantato “La ballata di Sacco e Vanzetti” invece di dire “Here’s to You”.
    Finardi ho paura di restare deluso. Bersani idem (dal suo omonimo ormai non vengo manco più deluso, mi aspetto puntualmente le stronzate che fa MA NON DIVAGHIAMO).
    I Matia Bazar con quale cantate si presenteranno? Loredana Sputruzzulli? Antonietta Cirabibbi?
    I MK vabbè se ti dico cosa penso di loro litighiamo 😀

    • La Rockeuse says:

      Carone… ma chi è? boh googlerò dopo!
      La Marrone è pessima, non ho parole.
      Temo anche io per finardi, più che per Bersani…tra lui e PG non so chi sia peggio.
      Ahahahah Antonietta Cirabibbi!
      Dimmi dei Marlene, su!

      • Demart81 says:

        Un me piaciono.
        Come quasi tutto lo scenario “rock” italiano attuale.
        Cioè metti su un disco delle Orme, un disco del Banco, un disco della PFM (non quello sputtanatissimo live con De André, diciamo vicini all’epoca in cui facevano da supporto a Lucio Battisti), metti su “Concerto grosso” dei New Trolls, o anche un disco della Formula 3 e senti la differenza.

  3. Demart81 says:

    P.S. Su Carone c’è una recensione che dovresti conoscere. 😉

  4. La Rockeuse says:

    Iutubberò senz’altro mai diar!

  5. Io non guardo questo scempio da anni…direi da 10 anni.
    E mi sento meglio, tipo smesso di fumare, o una cosa così XD

    Baci,
    Momo

  6. Bob says:

    Diciamo che ti dispiace perché poi non potrai fare la figa quando parli dei gruppetti indie-sconosciuti che senti solo tu, facendo sentire gli altri musicalmente inferiori. Magari se vanno a Sanremo è la volta buona che la gente recepisce buona musica, riflettici.

  7. dianadabagno says:

    Io seguicchiavo Sanremo solo quando lo commentava la Gialappa’s (approposito di Gialappa’s, che fine ha fatto? In generale, dico, e quell’orrore di Mai dire Grande Fratello non lo conto neppure), ma credo che inizierò – so che mi sto perdendo qualcosa di davvero trash, e i nomi che hai citato me lo confermano!
    (PS: a loggarmi mè so loggata, ma temo che il mio blog non sia visibile 😦 )

    • La Rockeuse says:

      Mi sa che la Gialappa’s è un po’ tramontata, purtroppo… li adoravo e li ho sempre seguiti con piacere!
      Per Sanscemo, vedrò solo i Marlene… con mestizia.
      No niente blog infatti 😦

      • Demart81 says:

        La Gialappa penso commenterà anche quest’anno però su un’altra emittente radiofonica come già l’anno scorso e come i Mondiali del 2010.
        Non è che è tramontata, è che trova sempre meno spazi. A Mediaset mi sa che è osteggiata (chissà perché, eh). Marco Santin è stato cacciato da Radiodue in concomitanza con il mancato accordo per il commento a Sanremo 2010 (che non c’è stato manco altrove) e per il Mondiale.
        Però in radio sono sempre loro, l’ultimo Mondiale e l’ultimo Sanremo sono stati di livello.

  8. La Rockeuse says:

    Ecco, io me li son persi anche se li adoro o meglio, li adoravo. Giustamente in Mediaset sono osteggiati ma magari le cose potrebbero cambiare. Aldo Grasso (mio guru!) dice che la loro comicità è diventata ripetitiva, sempre la stessa da vent’anni ma io continuo ad adorarli.

Dammi amore!

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s