Appello a Stefano Cappellini

Caro Stefano,

Anche se non hai più il tuo blog, io ti seguo sempre. Non condivido il fatto che lavori per “Il Riformista” ma certo, di sti tempi, mica puoi buttar via un lavoro? Vabbè.

Comunque volevo dirti che t’apprezzo molto, sei bravo, scrivi bene e nonostante la tua giovane età sei riuscito a far carriera e sei un faro per tutti noi gggiovani-carini e disoccupati (ok, anche quelli meno carini). 

Conclusione: anche se non amo “Il Riformista”, se vuoi che io venga a lavorare con te, ci vengo lo stesso… faccio ‘sto sacrificio, insomma. Pensaci, magari ti posso aprire un account twitter e gestirtelo, che dici?

A bientot

Advertisements

About La Rockeuse

Eh, ce ne sarebbero di belle da dire.
This entry was posted in Bimbominkiate, Carolina Invernizio, Giornalismi&giornalai, Lavoro, Non vi drogate bambini. Bookmark the permalink.

Dammi amore!

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s