Back

Ciao amore, sono tornata! (detto con voce da film horror, of course)

Da notare il capello alla vera contadina dei Paesi dell’est (cit) ma non temete, domani vado dal parrucchiere!

Domandone di rito: come sono andate le vacanze?

Non temete, non vi tedierò con racconti di serate fighissime e troppo wasted in qualche discotecuccia dell’isola più amata dai napoletano (Ischia, ndr), vi dirò solo che mi sono riposata dopo gli ultimi terribili mesi e che sono stata felice di poter dedicare un po’ di tempo alle mie cuginette, di nuotare e camminare allegramente sulla spiaggia come una spensierata ragazza senza un c***o da fare.

Il dramma che da sempre accompagna i miei agosti è che purtroppo (o per fortuna), divido la casa al mare con i parenti e come vi avevo già narrato, la convivenza con mio zio non è stata molto facile, però vabbè, c’è da mettere in conto anche quello, unitamente a qualche cosa che andrà persa perché gliela spaccherò in testa se riprova a rompermi l’anima(ccia).

A differenza di molti, non odio Settembre, un po’ perché è il mese del mio compleanno, un po’ perché mi sembra una specie di nuovo inizio… Ma forse parlo così perché sono ancora legata ad antichi retaggi scolastici, che mi spingono ad avvicinarmi a negozi di cartoleria ed a guardare con ansia i diari, le penne ed i quaderni o a cercare nei negozi qualcosa di carino per l’autunno. Che poi io quando andavo a scuola ero una punkabbestia, quindi immaginate il mio stile quanto poteva essere fescion…

Ora che ci penso, tra l’altro, da quando ho finito l’università non trovo più il mio fido tascapane militare… Mia madre diceva che puzzava e lo odiava fortemente, anche se io ci avevo appeso vicino una rennetta dell’Ikea e un porcellino profumato stile Arbre Magique (se si scrive così) e lo tenevo con me dalla seconda liceo. Secondo me l’ha buttato. Vabbè.

Fesserie a parte (mi è mancato scrivere sul blog!), Settembre è anche un mese di bilanci, almeno per me. Non so se vi capita, ma io inizio sempre a fare una specie di lista di quel che farò, di dove andrò e di come cercherò di migliorare (almeno secondo me) la mia vita. Peccato che, puntualmente, disattenda a parecchi dei miei buoni propositi, proprio come mi succede a Gennaio con l’anno nuovo.

E voi? Com’è andata? Qual è il vostro planning settembrino?

About La Rockeuse

Eh, ce ne sarebbero di belle da dire.
This entry was posted in Carolina Invernizio. Bookmark the permalink.

4 Responses to Back

  1. Anche per me settembre è il mese della rinascita. Anzi, il primo giorno di Settembre per me è il primo giorno dell’anno.

  2. AC says:

    Veronica, ma sei tu? Ho trovato per caso questo blog mentre lavoravo su Ikea: all’improvviso mi si è parato dinanzi il tuo inconfondibile faccino. “Io questa la conosco”, ho pensato.

Dammi amore!

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s